CEO di Moderna: vaccino meno efficace contro variante Omicron

Il CEO di Moderna ha avvertito che è molto improbabile che i vaccini siano efficaci contro la nuova variante Omicron quanto lo sono stati con Delta. Tuttavia, sia Moderna che Pfizer sono già al lavoro per individuare nuovi vaccini che dovrebbero essere pronti nel 2022

article
Foto unsplash | Ian Hutchinson
newsby Giulia Martensini30 Novembre 2021


Il CEO di Moderna ha avvertito che è improbabile che i vaccini covid siano efficaci contro la variante Omicron come lo sono stati contro la versione Delta. Un’affermazione che ha lanciato nuovi campanelli d’allarme sui mercati finanziari.

I commenti del CEO Stéphane Bancel hanno stimolato i timori che la resistenza ai vaccini potrebbe portare a più malattie e ricoveri ospedalieri, prolungando la pandemia.
L’amministratore delegato di Moderna ha inoltre avvertito che ci vorranno mesi prima che le aziende farmaceutiche possano produrre nuovi vaccini specifici per varianti su larga scala. Tuttavia, sia Moderna che Pfizer sono già al lavoro per prepararsi a contrastare la nuova, preoccupante, variante.

Allarme globale per la nuova variante

Non c’è mondo, credo, dove l’efficacia sia allo stesso livello che abbiamo avuto con Delta“, ha detto Bancel, CEO di Moderna, in un’intervista al Financial Times. “Penso che sarà un calo materiale. Non so ancora di quanto, perché dobbiamo aspettare i dati. Ma tutti gli scienziati con cui ho parlato, sono del parere che ‘questo vaccino non andrà bene ‘”, ha detto Bancel.

Omicron – che l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha affermato comporta un rischio “altissimo” di ondate di infezioni – ha innescato un allarme globale. Con le chiusure delle frontiere che gettano un’ombra su una nascente ripresa economica da una pandemia di due anni.

La notizia della sua comparsa venerdì ha cancellato circa $ 2 trilioni di dollari dal valore delle azioni globali. Anche se questa settimana è stata ripristinata una certa calma mentre gli investitori aspettavano ulteriori dati sulle caratteristiche di Omicron.

Le osservazioni del presidente Joe Biden secondo cui gli USA non avrebbero ripristinato i blocchi hanno anche aiutato a calmare i mercati. Prima che i commenti del capo di Moderna spaventassero gli investitori.

Il mondo chiude i confini contro Omicron

Segnalato per la prima volta il 24 novembre dal Sudafrica, da allora Omicron si è diffuso in oltre una dozzina di Paesi, con un caso riscontrato anche in Italia. L’OMS ha esortato tuttavia le nazioni a utilizzare un “approccio basato sul rischio per adeguare le misure di viaggio internazionali”. I cordoli globali, tuttavia, hanno suscitato preoccupazioni sulla disuguaglianza dei vaccini.

Il popolo africano non può essere incolpato per il livello immorale di vaccinazioni disponibili in Africa. E non dovrebbe essere penalizzato per aver identificato e condiviso informazioni scientifiche e sanitarie cruciali con il mondo“, ha affermato il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres in una nota.

Il governo sudafricano aveva dichiarato di sentirsi “punito” con la chiusura dei confini verso i viaggiatori provenienti dall’Africa. La capacità di individuare in fretta la nuova variante avrebbe dovuto invece essere applaudita, incoraggiando una maggior cooperazione globale, ha sottolineato il governo sudafricano.

Moderna e Pfizer al lavoro per individuare nuovo vaccino

Moderna e Pfizer stanno ora lavorando a nuovi vaccini per colpire la variante Omicron, che secondo l’Organizzazione mondiale della sanità rappresenta un “rischio molto alto”.

Bancel ha affermato che i dati che indicano come i vaccini esistenti si sono comportati contro la variante di Omicron e se ha causato una malattia grave, dovrebbero essere disponibili entro due settimane.

Ma ha detto che ci vorranno diversi mesi prima che un vaccino specifico per Omicron possa essere prodotto su larga scala. Il CEO di Moderna ha suggerito che nel frattempo potrebbe essere necessario dare booster più potenti agli anziani o alle persone con un sistema immunitario compromesso.

Moderna e Pfizer non possono ottenere un miliardo di dosi la prossima settimana. La matematica non funziona. Ma potremmo far uscire il miliardo di dosi entro l’estate? Certo“, ha detto Bancel, che ha previsto che Moderna potrebbe realizzare un totale di dosi da 2 a 3 miliardi nel 2022.

Ma ha detto che sarebbe rischioso spostare l’intera capacità produttiva di Moderna su un vaccino mirato a Omicron in un momento in cui altre varianti sono ancora in circolazione.

I vaccini mRNA, in particolare Moderna e Pfizer-BioNTech , sono stati costruiti con una tecnologia che dovrebbe consentire una rapida modifica. Anche gli scienziati di Pfizer hanno dichiarato di poter “adattare l’attuale vaccino entro sei settimane e spedire i lotti iniziali entro 100 giorni in caso di una variante che sfugga all’attuale vaccino” ha affermato Jerica Pitts, portavoce di Pfizer.

CEO Moderna: “Disuguaglianza vaccini è colpa dei Paesi ricchi”

Bancel ha anche criticato coloro che hanno accusato i produttori di vaccini di non fare abbastanza per supportare il lancio nei Paesi in via di sviluppo come il Sudafrica. Nel Paese infatti solo un quarto della popolazione è completamente inoculato.

Questa è stata principalmente una decisione politica dei paesi ricchi. Negli Stati Uniti, ci è stato detto che non avevamo altra scelta che dare il 60 per cento della nostra produzione al governo degli USA. Non è stata una decisione di Moderna, è stata una decisione del governo americano“, ha detto.

Bancel ha anche affermato che c’era un’eccedenza di vaccini destinati all’Africa e che 70 milioni di vaccini Moderna erano nei magazzini perché Covax, un organismo internazionale incaricato di rifornire le nazioni a basso reddito, o i singoli governi non li avevano presi in consegna.

Stiamo esaurendo lo spazio“, ha detto. “È perché o non hanno documenti doganali, o non hanno spazio per il frigorifero, o perché la capacità di ottenere dosi in armi è una sfida“ha concluso.


Tag: ModernaVaccino CovidVariante Omicron