Caro bollette, Salvini: “Emergenza prossimi mesi, trovare almeno altri 3mld”

Il leader della Lega Matteo Salvini e il vicepresidente di FI Antonio Tajani, intervenuti all'assemblea di Confartigianato, ribadiscono entrambi la necessità del pacchetto di 8 miliardi per ridurre la pressione fiscale

newsby Fabrizio Rostelli30 Novembre 2021



Il leader della lega Matteo Salvini è intervenuto a margine dell’assemblea di Confartigianato dove ha voluto sottolineare l’urgenza di trovare soluzioni per ovviare al caro bollette che rischia di gravare in modo importante sulle famiglie italiane.

Siamo contenti di offrire agli italiani 8mld di taglio di tasse per tutti, anche per p.IVA e autonomi che erano stati dimenticati. Oggi chiederemo a Draghi uno sforzo ulteriore sulle bollette di luce e gas. L’emergenza dei prossimi mesi è il caro bollette che entra nelle case, negli ospedali, nei comuni, nelle aziende. Si possono trovare almeno altri 3mld per tagliare le bollette e per evitare un inverno freddo e buio. Chiediamo a Draghi il massimo sostegnoha affermato il leader della Lega.

Se pensiamo ai 9mld del reddito di cittadinanza, che in molti casi va a furbetti ed evasori, credo che una parte di questi soldi possano essere risparmiati e messi a disposizione di aziende e famiglie” ha aggiunto Salvini.

Manovra, Tajani: “Evitare Vietnam parlamentare ma Mef faccia più attenzione a FI”


Come Salvini, anche il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani ribadisce l’urgenza di investire 8 miliardi nel taglio delle tasse e, se possibile, aumentarlo ulteriormente.

Sulla manovra la posizione di Forza Italia è chiara: vogliamo incrementare il pacchetto di 8mld per ridurre Irap e Irpef ancora di più. Questi soldi si possono trovare dall’utilizzazione di quel denaro che non verrà speso con le nuove regole del reddito di cittadinanza” ha sottolineato Tajani.

Chiediamo allargamento dell’ecobonus e blocco selettivo dell’invio delle cartelle esattoriali. Diremo a Draghi che non sempre l’atteggiamento del Mef va nella direzione di favorire la coesione all’interno della maggioranza, chiediamo più disponibilità. Il centrodestra si sta coordinando per le azioni in parlamento per ridurre la pressione fiscale. Emendamenti? Vogliamo evitare un Vietnam parlamentare ma ci deve essere rispetto ed equilibrio tra tutte le forze politiche. Chiederemo maggiore attenzione per le proposte di FI” ha affermato il vicepresidente di Forza italia.

Quirinale, Tajani: “Centrodestra sarà unito”


Inevitabile, infine, un commento in merito alla scelta del prossimo Presidente della Repubblica, sempre più vicina. Sebbene Tajani sia personalmente a favore di Silvio Berlusconi, ribadisce che la coalizione si mostrerà compatta al momento del voto.

Il centrodestra sarà unito per il voto del Quirinale. Non si può eleggere il Presidente della Repubblica senza il voto del centrodestra, decideremo chi sarà il candidato. La mia idea personale è che sia giusta avere Silvio Berlusconi al Colle, poi vedremo cosa accadrà. Ritengo anche che Draghi debba continuare a governare” ha concluso il coordinatore di Forza Italia.


Tag: Antonio TajanibolletteMatteo SalviniQuirinale