Salvini: “Reddito? Giriamo parte fondi alle pensioni di invalidità”

Il leader della Lega, Matteo Salvini, a Napoli commenta il Reddito di cittadinanza, la Manovra e la situazione debitoria del Comune

newsby Redazione30 Novembre 2021



Per il leader della Lega, Matteo Salvini, non ci sono differenze di posizione con Forza Italia sul Reddito di cittadinanza. “Ho letto quello che dice Berlusconi: garantire un aiuto a chi non può lavorare è sacrosanto, però fermare gli sprechi dei furbetti che vanno in giro in Porsche, o si fanno la crociera, lo è altrettanto”. Lo ha affermato il segretario del Carroccio in un incontro con i giornalisti a Napoli.

“Ci sono nove miliardi per la voce Reddito di cittadinanza, una buona parte di questi potrebbe essere girata per l’aumento delle pensioni di invalidità, quelle vere, e noi presenteremo la proposta in Parlamento – ha ribadito -. L’obbligo di mascherine all’aperto? Io ascolto quello che viene proposto, poi valuteremo in base ai dati scientifici, non sulla base di umori o di sensazioni”.

Manovra, Salvini: “Per le bollette servono altri tre miliardi”


A Napoli Salvini si è soffermato anche sulla Manovra. “Chiediamo a Draghi più coraggio sul fronte bollette – ha commentato -. Occorre trovare altri tre miliardi per evitare il massacro di famiglie e imprese. Chiediamo anche la rottamazione delle cartelle esattoriali e l’aumento del tetto della flat tax a 100mila euro”. E il tavolo di maggioranza proposto da Letta? “Io lo aspetto, ho detto di sì già dalla settimana scorsa”.

“Aiuti per il debito? Non solo Napoli, ma tutti i Comuni in difficoltà”


Infine, il leader leghista si è detto non favorevole alla proposta di alcuni parlamentari del Partito democratico e del Movimento 5 Stelle di erogare un miliardo al Comune di Napoli per fronteggiare il debito accumulato. “Noi ragioniamo sull’aiutare i Comuni italiani in difficoltà. Tutti i Comuni italiani in difficoltà – ha dichiarato Salvini – . Non ci può essere la norma per un Comune sì e per altri 100 no”.

“Altro paio di maniche è capire come nascono questi problemi che ci sono in mezza Italia, purtroppo in tanti Comuni. Napoli è amministrata da 30 anni dalla stessa parte politica. Chi li ha fatti quei debiti? Chi ha speso male quei soldi? E chi non ha riscosso quei tributi? Laddove ci sono cittadini da aiutare, noi l’abbiamo fatto per Catania – ha concluso -. Se non fosse intervenuta la Lega ci sarebbe stata una ci sarebbe stata una città allo sbando piena di immondizia”.


Tag: Matteo SalviniNapoliReddito di cittadinanza