Pagliarulo (Anpi): “Il fondamento UE sia antifascismo e antirazzismo”

Il Presidente dell'Anpi Pagliarulo ha avuto un incontro al Parlamento UE dove ha ribadito la necessità di contrastare la crescita dei nazionalismi, sciogliere le organizzazioni neofasciste e tornare ad essere un'Europa tollerante e accogliente soprattutto con i migranti

newsby Giulia Torbidoni18 Novembre 2021



Il Presidente dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), Gianfranco Pagliarulo, ha avuto un incontro al Parlamento UE con i parlamentari italiani di Pd, Verdi e M5s. Al centro della discussione, la crisi migranti in Europa e la diffusione dei nazionalismi, che devono essere contrastati.

Ho avuto il piacere e l’onore di incontrare diversi parlamentari dei gruppi democratici” ha esordito Pagliarulo. “Ho posto loro una urgenza: trovare la forma più corretta per sottolineare il fatto che a fondamento dell’UE ci deve essere l’antifascismo, l’antinazismo e l’antirazzismo” ha ribadito Pagliarulo.

Per esempio, con una risoluzione del Parlamento europeo o una messa a tema nella Conferenza sul futuro dell’Europea. O ancora con strumenti corretti per finanziare la formazione antifascista, antirazzista e antinazista. Vedo gruppi ferocemente nazionalisti, ma il nazionalismo è alla base delle Guerre mondiali e questo va contrastato costruendo una unità europea delle forza antifasciste” ha sottolineato il Presidente dell’Ampi.

Pagliarulo, migranti: “Contrastiamo l’idea di un’Europa fortezza”


Pagliarulo ha poi commentato la crescita dell’astensionismo registrato durante le ultime elezioni amministrative. Prioritario inoltre, non porsi verso i migranti come un nemico, ma tendere una mano, senza chiudere i confini.

C’è una ascesa e una consistente presenza di questo tipo di estrema destra in Europa e in Italia. In Italia si è avuto un significativo stop con le ultime elezioni amministrative, ma si è avuto anche un preoccupante aumento dell’astensionismo” ha affermato Pagliarulo.

In Europa però è presente questo fenomeno: sta strisciando l’idea di una Europa fortezza che è quello che noi contrastiamo. Ci piace pensare al confine non come a una cosa oltre cui c’è il nemico, ma una cosa attraverso cui noi stringiamo la mano a chi sta al di là. Questa è l’Europa che vogliamo” ha ribadito.

Italia: “Sciogliere organizzazioni neofasciste senza se e senza ma”


Fondamentale infine, lo scoglimento dei gruppi neofascisti, come già proposto da diverse forze politiche dopo l’attacco alla Cgil di Roma.

Questo lunedì facciamo una conferenza stampa promossa dalla Associazione delle associazioni dei partigiani e dei resistenti in cui chiederemo ancora una volta al presidente del Consiglio di sciogliere ogni riserva e di decidere lo scioglimento delle organizzazioni neofasciste senza se e senza ma. Perché non è una possibilità, ma un obbligo” ha concluso Pagliarulo.

UE, Benifei (Pd): “Esiste pericolo e sviluppo di una galassia neofascista”


Il capodelegazione del Pd al Parlamento europeo, Brando Benifei, al termine dell’incontro ha ribadito la necessità di contrastare in ogni modo la deriva neofascista in Europa e in Italia.

Siamo molto contenti di aver potuto organizzare con il collega Pierfrancesco Majorino l’incontro con il presidente dell’Anpi, Gianfranco Pagliarulo. Oggi abbiamo presentato il Manifesto italiano per rilanciare la lotta a ogni forma di violenza e retorica fascista, nazista, razzista” ha annunciato Benifei.

Bisogna riconoscere senza ambiguità che esiste un pericolo e uno sviluppo di una galassia nera, neofascista, che come tale va isolata e identificata. Oggi il presidente del Consiglio può decidere di sciogliere le forze neofasciste di fronte a una situazione di particolare gravità, come quella vista nell’assalto ai sindacati” ha concluso.


Tag: AnpiBrando Benifeiestrema destraGianfranco PagliarulomigrantiUe