Cgil, Gualtieri: “Tutte le forze politiche devono condannare atto”

Unanime la condanna da parte degli esponenti politici. Zingaretti e Calenda: "tolleranza zero per questa vicenda" e annunciano la loro partecipazione alla manifestazione indetta dai sindacati il prossimo 16 ottobre

newsby Teresa Ciliberto10 Ottobre 2021



A seguito della manifestazione no green pass che si è tenuta a Roma e l’attacco alla sede della Cgil, le forze politiche hanno condannato in maniera unanime quanto accaduto. Questa mattina si è tenuta a Roma una manifestazione di solidarietà alla Cgil davanti alla sede del sindacato. Numerosi esponenti della politica vi hanno preso parte. Tra questi è intervenuto il candidato sindaco di Roma del centrosinistra, Roberto Gualtieri che ha condannato senza mezzi termini le vicende della giornata di ieri.  “E’ importante che tutte le forze politiche e sociali siano ferme e nette in una condanna senza se e senza ma di quello che è accaduto e di posizioni che sostengono e praticano la violenza e la sopraffazione” ha commentato Gualtieri.

Assalto Cgil, Zingaretti: “Non c’è spazio per cultura neofascista”


Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti si è espresso con parole dure in merito all’assalto della sede del sindacato da parte di esponenenti di Forza Nuova. “Non può esserci spazio per nessuna cultura di stampo neofascista e squadrista. Perché è contro tutti, non è contro qualcuno“. Zingaretti ha poi parlato della proposta di Landini di sciogliere le organizzazioni fasciste. “Lo scioglimento delle organizzazioni neo fasciste non è chiesto da qualcuno ma dalla Costituzione repubblicana. Bisogna condannare chi a partire da un disagio sociale utilizza questo disagio per riproporre cultura che negano la libertà e la democrazia. Grazie a Cgil, Cisl e Uil per aver chiamato l’Italia alla mobilitazione, noi ci saremo” ha concluso Zingaretti, con riferimento alla manifestazione indetta dai sindacati il prossimo 16 ottobre.

Calenda: “Solidarietà, un attacco senza precedenti”


All’assemblea generale della Confederazione convocata d’urgenza stamattina alle 10 nella sede nazionale di Roma era presente anche Carlo Calenda. Il leader di azione ha ribadito che atti del genere non possono essere tollerati, annuniciando la sua presenza alla manifestazione del 16 ottobre. “Gli assalti alle sede dei movimenti sindacali sono accaduti durante il fascismo. Sono qui per portare la mia solidarietà e sarò presente anche in piazza il 16 ottobre. Quello che è successo ieri non ha precedenti e non può essere tollerato” ha sottolineato Calenda.

Letta alla Cgil: “Si parli di attacco nelle scuole”


Tra gli esponenti politici arrivati a Corso d’Italia, per portare la solidarietà a Maurizio Landini anche il segretario del Pd Enrico Letta. “Un evento gravissimo. Faccio un appello a tutti i professori affinché domattina nel cominciare le lezioni si parlasse del fatto che cento anni fa vennero assalite le sedi del sindacato. L’assalto di ieri deve essere un episodio che non può essere dimenticato. Sabato saremo tutti in piazza per manifestare contro le violenze” ha concluso il segretario del Pd.


Tag: Carlo CalendaCgilEnrico LettaGreen passNicola ZingarettiRoberto GualtieriRoma