Cop26, per Greta Thunberg Biden è già una delusione

L'attivista svedese, in una lunga intervista rilasciata a "Covering Climate Now", ha parlato delle sue basse aspettative in merito alla Cop26 che si terrà a Glasgow a novembre

article
Foto Wikimedia Commons
newsby Benedetta Minoliti12 Ottobre 2021


Greta Thunberg è pronta ad incontrare Joe Biden al summit delle Nazioni Unite sul clima a Glasgow. La giovane attivista svedese, protagonista di Youth4Climate a Milano, ha però detto di non aspettrasi molto né dal leader americano né dal summit che si terrà dal 31 ottobre al 12 novembre.

In un’intervista rilasciata a Covering Climate Now, Greta Thunberg ha detto di essere sorpresa che il presidente degli Stati Uniti, o qualsiasi altro leader mondiale, possa volersi confrontare con lei alla Cop26. Ha però detto di essere all’aperta alla possibilità di incontrarli, se lo richiederanno. “Credo che dipenderà dalla situazione. Non vedo perché queste persone vogliano incontrarmi, ma sì“.

Per Greta Thunberg la democrazia è “l’unica soluzione alla crisi climatica”

Una settimana fa, però, Greta Thunberg ha accusato durante il suo discorso il presidente americano e altri leader mondiale di offire solo “bla bla bla” come soluzione ai cambiamenti climatici. Il suo discorso è stato ripreso in tutto il mondo ed è diventato virale. In un’altra intervista su CCNow, Thunberg si è lamentata di come i giovani attivisti di tutto il mondo non vengano “presi sul serio” dai leader mondiale. “Dicono di ascoltarci e ci applaudono, ma poi vanno avanti come prima“. Joe Biden non ha particolarmente impressionato Greta Thunberg. Le proposte ambiziose della sua legislazione e le misure sul clima nel piano di spesa dei democratici non sembra aver entusiasmato la giovane attivista per il clima.

Per quanto riguarda invece il leader cinese Xi Jinping, l’idea di incontrarlo è apparsa a Greta Thunberg ancora più remota. L’attivista lo ha infatti definito “un leader di una dittatura“, ma non ha comunque escluso l’idea di incontrarlo, sottolineando però che la democrazia sia “l’unica soluzione alla crisi climatica.

Greta Thunberg: “Soluzione simboliche, non stiamo davvero affrontando il problema”

L’attivista ha poi detto che parteciperà alla Cop26, nonostante sappia che quelli che ascolterà saranno “discorsi vuoti” e basati sul “greenwashing“. E ha aggiunto che questa sarà ancora una volta un’opportunità per mostrare lo stato d’emergenza in cui si trova il nostro Pianeta e per “cercare di mobilitare le persone“.

In un’emergenza come quella in cui ci troviamo ora ognuno deve assumersi la propria responsabilità morale. Almeno, io la penso così” ha spiegato Greta Thunberg durante l’intervista. “Penso che chiunque debba usare qualunque potere o piattaforme per influenzare gli altri nella direzione giusta, per essere parte del cambiamento”. E ha concluso: “Penso che sia il nostro dovere come esseri umani“.

Continuando a parlare della Cop26, Greta Thunberg ha spiegato che servirà una spietata onestà sul “divario tra ciò che stiamo dicendo e ciò che effettivamente stiamo facendo. “Stiamo cercando di trovare soluzioni concrete e piccole che sono simboliche, per far sembrare che stiamo facendo qualcosa. Così però non affrontiamo realmente il problema“. E ha continuato: “Continuiamo a non contare tutte le emissioni quando annunciamo gli obiettivi. Finché sarà così non andremo molto lontano“.

L’importanza dei media e la speranza risposta negli attivisti che “lottano per il loro presente e il loro futuro”

Durante la sua intervista con Covering Climate Now, l’attivista ha anche chiamato in causa i media di tutto il mondo, spiegando che secondo lei hanno ampiamente “fallito nel comunicare l’emergenza in cui ci troviamo. E citando la pandemia da Covid-19 ha detto: “Quando i media hanno deciso di trattare la pandemia come un’emergenza, è come se le norme sociali fossero cambiate durante la notte. Se i media decidessero di usare le loro risorse anche per parlare dei cambiamenti climati potrebbero raggiungere tantissime persone in poco tempo e questo potrebbe avere enormi conseguenze positive“.

Greta Thunberg ha inoltre spiegato di non sentirsi impotente e senza speranza. L’attivista, infatti, sta cercando di fare tutto quello che può. “Mi dà molta speranza vedere tutte le altre persone nel mondo che stanno agendo e lottando per il loro presente e il loro futuro“.


Tag: cop26Greta ThunbergJoe Biden