Coldiretti: “A Natale Covid rischia di bruciare quattro miliardi”

Il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini: "Preoccupazioni rilevanti per turismo e ristorazione". Lo studio sugli effetti della zona gialla

newsby Andrea Corti18 Novembre 2021



“L’anno e mezzo di pandemia ha toccato in modo significativo tanti imprenditori agricoli, nonostante l’agricoltura non si sia mai fermata. Nel 2021 sanciamo una serie di record, come il valore delle esportazioni arrivato a 52 miliardi di euro. Siamo la prima voce di Pil per il Paese Italia”. Così il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini, a margine del Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione.

Prandini: “Preoccupazioni rilevanti per turismo e ristorazione”

Prandini lancia poi un allarme per le vacanze natalizie. “In vista del Natale le preoccupazioni sono rilevanti, soprattutto per i settori del turismo e della ristorazione – afferma -. Se i contagi continueranno andremo a perdere quattro miliardi di euro. Dobbiamo arginare tutto questo invitando i cittadini a sottoporsi a vaccinazione.

Zone gialle, l’analisi Coldiretti dell’impatto sulle attività

Nei giorni scorsi, la Coldiretti ha anche analizzato il possibile impatto dei cambi di colore per alcune regioni sulle festività natalizie e di Capodanno. L’aumento dei contagi rischia così di rovinare le feste per otto milioni di italiani che risiedono nelle Regioni a rischio zona gialla.

Il cambio di colore prevede, oltre all’obbligo di indossare sempre la mascherina, anche il taglio del 50% della capienza dei luoghi aperti al pubblico. E, infine, il limite dei posti a tavola che peserebbe sugli incassi di 53mila attività presenti nelle Regioni a rischio.


Tag: CapodannoColdirettiEttore PrandiniNatale