Regno Unito: scoperto un mosaico romano in un campo contadino

Il reperto raffigura scene dell’Iliade di Omero ed è considerato “uno dei più notevoli e significativi mai trovati in Gran Bretagna”

article
Un archeologo mentre scava un sito
newsby Lorenzo Grossi25 Novembre 2021


Una villa romana, contenente un raro mosaico che raffigura alcune scene dell’Iliade di Omero, è stata trovata sotto il campo di un contadino a Rutland, nel Regno Unito. Tale mosaico romano viene descritto come il primo esempio del suo genere in Gran Bretagna. Gli archeologi dell’Università di Leicester stanno indagando sul reperto, descritto come “uno dei più notevoli e significativi mai trovati in Inghilterra”. Si pensa che il complesso fosse stato occupato da un ricco individuo del periodo tardo romano.

Il sito archeologico si trova su un terreno privato e non accessibile al pubblico, Ma sono in corso discussioni con il Consiglio della contea di Rutland per allestire una mostra fuori sede del complesso della villa e dei suoi reperti. Ulteriori scavi sono poi previsti sul sito nel 2022.

Il racconto di come è stato trovato il mosaico romano in Regno Unito

Jim Irvine, figlio del proprietario terriero Brian Naylor, ha fatto la scoperta iniziale dopo aver individuato “ceramiche insolite” durante una passeggiata durante il lockdown del 2020 e ha contattato il team archeologico del Leicestershire County Council. “La mia famiglia coltiva questa terra da 60 anni”, ha detto. “Durante il lockdown dell’anno scorso, ho notato alcune ceramiche per terra che non assomigliavano a nessuna che avessi mai visto prima. Siamo venuti qua con una vanga e ho scavato una fossa poco profonda. Ero esattamente nel posto giusto”.

Il reperto, che forma il pavimento di quella che si pensava fosse una zona pranzo o di intrattenimento della villa, misura 11 m x 7 m (36 piedi x 23 piedi). Si ritiene che il mosaico sia unico nel Regno Unito in quanto raffigura Achille e la sua battaglia con Ettore alla conclusione della guerra di Troia. Le indagini hanno rivelato che la grande villa è circondata da fienili, strutture circolari e forse da uno stabilimento balneare. È probabile che il complesso sia stato occupato da qualcuno con una conoscenza della letteratura classica, tra il III e il IV secolo d.C.

Il commento dell’Università di Leicester

John Thomas, vicedirettore dei servizi archeologici dell’Università di Leicester e project manager degli scavi, ha dichiarato. “Questa è sicuramente la scoperta di mosaici romani più emozionante nel Regno Unito nell’ultimo secolo. Ci offre nuove prospettive sugli atteggiamenti delle persone all’epoca, i loro legami con la letteratura classica. E ci dice anche che tante persone hanno commissionato questo pezzo. Questo è qualcuno con una conoscenza dei classici, che aveva i soldi per commissionare un pezzo di tale dettaglio. Ed è la prima rappresentazione di queste storie che abbiamo mai trovato in Gran Bretagna”.

Duncan Wilson, amministratore delegato di Historic England, ha aggiunto: Avere scoperto un mosaico così raro di queste dimensioni, così come una villa circostante, è straordinario. Scoperte come questa sono così importanti per aiutarci a mettere insieme la nostra storia comune. Proteggendo questo sito siamo in grado di continuare a imparare da esso e non vediamo l’ora di sapere cosa potrebbero insegnarci futuri scavi sulle persone che vissero lì oltre 1.500 anni fa”.


Tag: MosaicoRegno Unito