Concorsi, via al bando per 2800
posti PA al Sud: come candidarsi

Otto i territori regionali coinvolti: i vincitori lavoreranno per un massimo di 36 mesi a progetti legati al Piano nazionale di ripresa e resilienza

article
Palazzo Chigi (foto Wikimedia Commons | Simone Ramella CC BY 2.0)
newsby Francesco Lucivero7 Aprile 2021


Duemilaottocento figure tecniche da inserire, a tempo determinato, nelle Pubbliche amministrazioni del Sud e delle Isole. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di concorso annunciato la scorsa settimana dal ministro della PA, Renato Brunetta, e dalla collega con delega a Sud e coesione territoriale, Mara Carfagna.

“Una doppia opportunità – come aveva commentato quest’ultima in sede di presentazione – per tanti laureati e professionisti di conquistare un lavoro di qualità. L’obiettivo è partecipare alle progettazioni per la rinascita della nostra comunità e del nostro Mezzogiorno. Ecco, in sintesi, quali sono le figure ricercate e come si fa per presentare la propria candidatura.

Concorso Pubblica amministrazione, le figure ricercate

Oltre la metà dei posti disponibili, 1.412, sono riservati a funzionari esperti tecnici in ingegneria. Il bando, in tal senso, richiede competenza in materia di supporto e progettazione tecnica, esecuzione di opere e interventi pubblici e gestione dei procedimenti. 918 sono invece le figure ricercate in ambito di gestione e controllo della rendicontazione, 177 nell’area dell’innovazione sociale, 169 nel settore amministrazione e area giuridica. Gli ultimi 124 posti sono invece a disposizione di altrettanti esperti analisti informatici, con competenze in materia di analisi dei sistemi esistenti e definizione di elementi di progettazione di dati logici.

Dal punto di vista amministrativo, i posti sono così suddivisi: 943 all’interno di piccoli Comuni, 757 nelle Aggregazioni di Comuni, 364 nei capoluoghi, 160 nei Comuni delle aree interne, 155 in quelli con più di 50mila abitanti, 146 nei Comuni medi. Altri 107, poi, lavoreranno nelle amministrazioni delle otto Regioni coinvolte, 76 nelle Province, 57 in altri Enti coinvolti nel processo di progettazione del PNRR. 35, infine, faranno parte dei team di lavoro delle Città metropolitane di Bari, Cagliari, Catania, Messina, Napoli, Palermo e Reggio Calabria.

Come candidarsi al Concorso PA

Gli aspiranti candidati possono presentare domanda entro il 21 aprile sulla piattaforma digitale Step One 2019. Le regioni che assumeranno i vincitori di concorso, assumendoli per un tempo massimo di 36 mesi, sono Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Come detto, i 2.800 vincitori parteciperanno ad attività legate all’attuazione di progetti legati al Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Come anticipato dal ministro Brunetta, la novità del concorso è la selezione fast track. Dopo una prima selezione automatica in base ai titoli personali, ci sarà una sola prova scritta. Questa sarà diversa per ciascun profilo, con test a risposta multipla da svolgere in sedi decentrate con l’uso di strumenti digitali come computer o tablet. Le prove saranno effettuate entro cento giorni dalla pubblicazione del bando, quindi entro il 15 luglio. Si svolgeranno in piena sicurezza, con obbligo di mascherina FFP2 e certificazione di tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti all’esame.


Tag: ConcorsoPubblica AmministrazioneSud