Marotta: “Plusvalenze? L’Inter non ha assolutamente problemi”

L'intervento dell'amministratore delegato nerazzurro, Beppe Marotta, all'incontro con l'Inter Club del Consiglio regionale lombardo

newsby Antonio Lopopolo29 Novembre 2021



“Se l’Inter ha problemi con le plusvalenze? Assolutamente no”. Lo ha detto Beppe Marotta, amministratore delegato nerazzurro, intervistato durante l’incontro con l’Inter Club del Consiglio regionale della Lombardia a Palazzo Pirelli.

Inter, Marotta sul caso plusvalenze

“Mi sento di dire che il modello italiano deve garantire il player trading. Siamo un campionato di transizione, i campioni non finiscono più la carriera qui, lo abbiamo visto con Lukaku e Hakimi. Chi viene in Italia ha poi la speranza di andare in Premier League o al Psg – ha aggiunto -. Dobbiamo assistere anche a queste situazioni, perché Hakimi e Lukaku hanno generato plusvalenze”.

“Smentisco un cambio di proprietà”


Oltre a commentare l’inchiesta sulle plusvalenze che ha toccato la Juventus, l’a.d. interista ha poi smentito l’ipotesi di un cambio di proprietà per la società“Faccio un atto di ringraziamento alla famiglia Zhang – ha detto -. In primis Steven, che è molto appassionato di questa società. In questi anni sono stati profusi centinaia di milioni di euro. Se l’Inter ha trovato stabilità e ha dato spazio a un periodo vincente lo deve alla famiglia Zhang.

“Presupposti per rinnovo contratto”

“La pandemia ha creato problemi a tutti e anche Suning ne ha risentito, ma la vicinanza non è mai mancata. Smentisco un imminente cambio di proprietà. Come management abbiamo un buon rapporto con la proprietà. Siamo contenti di proseguire l’esperienza all’Inter ed è qualcosa di reciproco con la proprietà – ha proseguito Marotta -. Ci sono i presupposti per rinnovare il contratto e lo faremo alla prima occasione possibile”.

“Palcoscenico consono a storia club”


“Nello sport i giudizi non devono mai essere affrettati, serve cautela. L’equazione che più spende più vince non sempre vale. Laddove non ci sono soldi ci dev’essere competenza, passione, affiatamento, virtù che ho trovato in questa Inter e ho cercato di rafforzare – ha continuato l’a.d. nerazzurro -. Abbiamo dato svolta a un cammino di transizione oggi siamo ritornati su palcoscenico più consono alla storia del club”.

“Si può trovare un accordo per i rinnovi dei calciatori? Credo di sì. Se i calciatori vogliono restare, il club è orgogliosi di tenerli. La volontà del giocatore è fondamentale. Noi non possiamo dispensare milioni per i contratti, se esiste la possibilità che i calciatori capiscono il nuovo modello che si è installato nel calcio italiano e nell’Inter credo si possa proseguire – ha concluso Marotta -. Con grande orgoglio, dico che l’Inter dà tanto ai giocatori.


Tag: Beppe MarottaInter