Italia campione d’Europa: cronistoria del tour della Nazionale a Roma

Dopo gli incontri istituzionali, si è scatenata la festa popolare per l'Italia: i tifosi hanno accolto la Nazionale in pieno centro nella Capitale

article
newsby Redazione13 Luglio 2021



Un gigantesco corteo di persone ha inneggiato alla Nazionale italiana, campione d’Europa, per le vie di Roma. Così si è concluso il lunedì degli Azzurri, caratterizzato dagli incontri con il presidente Sergio Mattarella, il governo, il sindaco di Roma. I giocatori, a bordo del pullman celebrativo, hanno cantato e festeggiato questa storica impresa insieme a migliaia di tifosi, accorsi da tutta la Capitale per ringraziare i propri beniamini.

La Nazionale dopo Palazzo Chigi: la festa ai campioni


Gli Azzurri hanno lasciato Palazzo Chigi a bordo di un bus scoperto sul quale hanno attraversato la città. I tifosi hanno accolto la Nazionale in pieno centro nella Capitale, per festeggiare nel migliore dei modi i freschi campioni d’Europa.


Ne avevamo bisogno“, si è anche lasciato andare Giovanni Malagò. Il presidente del CONI ha parlato all’esterno di Palazzo Chigi dopo l’incontro della Nazionale con il presidente del Consiglio Mario Draghi. Si è trattato di uno degli appuntamenti istituzionali dell’Italia, anch’esso terminato sul bus scoperto e davanti ai tifosi che cantavano.


Centinaia di tifosi si sono radunati ai bordi delle strade per festeggiare e inneggiare la squadra e lo staff di Roberto Mancini, responsabili di un’impresa sportiva che rimarrà nella storia del calcio. “Un’emozione grandissima, siamo orgogliosi e dobbiamo solo ringraziarli. Ci hanno regalato emozioni molto forti“, così un tifoso armato di bandiera tricolore in attesa del passaggio degli Azzurri.

Cori, baci, coppa al cielo: il bagno di folla degli Azzurri


Dopo l’incontro con il presidente del Consiglio, Mario Draghi, la Nazionale ha lasciato Palazzo Chigi per salire sul pullman scoperto e godersi l’ultimo bagno di folla prima di ritornare in hotel. Tra i campioni d’Europa c’era chi accarezzava la coppa, chi la alzava al cielo, chi la baciava. E chi, come Lorenzo Insigne, la indossava come cappello. Non sono mancati cori. Il più gettonato dai giocatori è quello che ha accompagna gli Azzurri dai Mondiali del 2006, tratto da ‘Seven Nation Army’ dei White Stripes.


La Nazionale di Mancini a Roma ha quindi incontrato Virginia Raggi, sindaca della Capitale. Il primo cittadino e i giocatori hanno fatto la rispettiva conoscenza e hanno scambiato qualche parola. Poi Raggi, Chiellini, Mancini e il presidente della Federcalcio Gravina hanno scattato alcune foto insieme.


Migliaia di persone hanno festeggiato la vittoria degli Azzurri agli Europei seguendo in corteo il pullman scoperto che ha attraversato le vie di Roma. Cori, fumogeni e bandiere hanno accompagnato la Nazionale di calcio da Palazzo Chigi fino all’hotel Parco dei Principi. Sul bus con i calciatori dell’Italia anche il tennista Matteo Berrettini. Non sono mancati gli sfottò ai danni degli inglesi.


Tag: Euro 2020Italianazionale italiana