Da “Qui Studio a Voi Stadio” a Toscana Tv: chi è il giornalista Giorgio Micheletti

Il giornalista ha raggiunto la popolarità alla guida di "Qui studio a voi stadio" su Telelombardia

article
Giorgio Micheletti - Immagine: Toscana Tv
newsby Ilaria Macchi30 Novembre 2021


Il “caso Greta Beccaglia“, la cronista di Toscana Tv molestata da un tifoso mentre si trovava fuori dallo stadio di Empoli al termine della gara giocata dalla squadra di Andreazzoli contro la Fiorentina, ha fatto finire, almeno indirettamente, nell’occhio del ciclone anche il conduttore della trasmissione. Alla guida del programma c’era Giorgio Micheletti, un giornalista che vanta una lunga storia professionale e celebre soprattutto per essere stato alla guida per anni della trasmissione “Qui Studio a Voi Stadio”, in onda ancora oggi su Telelombardia.

Sui social, e non solo, molti lo hanno criticato per come ha gestito la diretta in un momento così delicato, arrivando a dire alla collega: “Non te la prendere”. Anche la diretta interessata, nonostante l’agitazione provata in quel momento, ha comunque voluto scagionarlo.

L’emittente ha ora deciso di sospenderlo, come comunicato tramite una nota ufficiale: “Abbiamo condiviso con il giornalista Giorgio Micheletti di concedergli l’opportunità di un momento di riflessione e di pausa professionale nella conduzione del format ‘A tutto gol’. Questo al fine di chiarire lo svolgimento dei fatti riservandoci di valutare eventuali provvedimenti disciplinari”.

Chi è Giorgio Micheletti: la carriera del giornalista sportivo

Giorgio Micheletti è nato a Pisa il 4 giugno 1956 e ha sempre avuto una grande passione per il mondo dello sport. Proprio per questo ha fatto il possibile per trasformarla in un lavoro e diventare giornalista sportivo. Il suo debutto in Tv è datato 1976 a Pavia con Telemontepenice, dove aveva la possibilità di fare il cronista di basket.

Ben presto però si è specializzato nello sport più amato in Italia, e ha ottenuto la popolarità. Nel 1987 è approdato a Telelombardia, dove è stato alla guida per ben dieci anni di “Qui Studio a Voi Stadio“, uno dei programmi più seguiti dagli appassionati di calcio. In quel periodo la trasmissione era un vero e proprio cult tra i tifosi perché permetteva di essere aggiornati sull’andamento delle gare di Serie A in mancanza della diretta Tv.

Nel 1997 è poi passato a 7 Gold, dove ha ideato e condotto un programma analogo “Diretta Stadio…ed è subito gol“. Tra le esperienze più rilevanti nel suo curriculum ce n’è anche una in radio, come direttore di Radio Milan Inter, volta ad aggiornare i sostenitori sulle ultime vicende delle squadre milanesi.

Dal 2008 al 2018 è stato alla guida di “Platinum Calcio” su Italia 7 Toscana. Più recentemente è passato a Toscana Tv, dove è al timone di “A tutto gol“, trasmissione finita negli ultimi giorni al centro della polemica.

Giorgio Micheletti e la polemica su Greta Beccaglia

Sin da subito Micheletti è finito nell’occhio del ciclone per quanto accaduto alla giovane collega Greta Beccaglia e per il modo in cui lui ha reagito in diretta all’episodio. Il giornalista ci ha tenuto però a difendersi e a sottolineare come il reale colpevole sia l’uomo che ha molestato l’inviata.

La frase che ha fatto imbestialire il mondo dei social è stata ‘Non te la prendere’, e il mio ‘Non te la prendere’ è stato detto solo per non mandarla nel panico – ha detto in un’intervista a ‘Il Fatto Quotidiano’ -. Non per sminuire il fatto. Se estrapolata, può sembrare sminuente, ma non è stato così. Io mi sono preoccupato anzitutto del benessere psicologico di Greta. Poco dopo, esattamente due minuti dopo il fattaccio, ho detto quello che pensavo sull’accaduto e del protagonista. Ma nessuno dei leoni moralisti da tastiera si è preoccupato di guardare il prosieguo della trasmissione”.


Tag: Giorgio Micheletti