La parabola Chievo: dal ‘miracolo’ di Delneri all’esclusione dalla Serie B

Il Consiglio federale della Figc respinge il ricorso della squadra clivense. I vent’anni del Chievo: dalle coppe europee fino all’ultima retrocessione

article
La parabola Chievo: dal ‘miracolo’ di Delneri all’esclusione dalla Serie B
newsby Alessandro Boldrini15 Luglio 2021


Esattamente vent’anni fa, nella stagione 2000-2021, il ChievoVerona termina il campionato di calcio di Serie B al terzo posto e viene promosso per la prima volta in A. Il primo anno nella massima serie, da neopromosso, è sorprendente: i clivensi chiudono al quinto posto e si qualificano per la Coppa Uefa.

Un risultato straordinario, tanto che la squadra, all’epoca guidata dal Luigi Delneri, richiama su di sé una forte attenzione mediatica. E sulle prime pagine delle testate sportive campeggia un titolo che lascia poco spazio ai dubbi: “Miracolo Chievo”.

Chievo escluso dalla Serie B

Oggi, vent’anni dopo, la favola della società veronese sembra essere arrivata a un capolinea. Il Consiglio federale della Figc, a seguito delle segnalazioni del Covisoc, il Comitato di vigilanza della Federcalcio, ha bocciato il ricorso dei clivensi. Il Chievo, dunque, è escluso dal campionato di Serie B.

Una doccia gelata per molti, dai tifosi agli stessi vertici della Federazione italiana. Commentando la notizia, il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha definito la mancata ammissione del Chievo in B e di altri cinque club in C dei “segnali allarmanti”. Gravina ha poi insistito sull’accelerazione del processo di riforma dei campionati calcistici italiani; mentre il Chievo prepara un nuovo ricorso al Collegio di garanzia dello Sport del Coni.


Calciopoli e la Champions League

Il presidente della Lega di B, Mauro Balata, ha invece parlato di “un problema generale” legato “all’ordinamento giuridico e l’ordinamento statuale”. Balata ha poi ricordato la “storia importante” del Chievo, che – come detto – negli ultimi vent’anni ha toccato vette calcisticamente molto alte. Come nella stagione 2005-2006, che la squadra conclude al settimo posto. Le conseguenze di Calciopoli, però, le consentono di scalare la classifica fino al quarto posto.

E i clivensi arrivano così a giocarsi il terzo turno preliminare di Champions League, perso contro i bulgari del Levski Sofia. Vengono quindi ammessi in Coppa Uefa, dalla quale escono al primo turno. Nel 2006-2007 il rendimento negativo in campionato portano i gialloblù al 18esimo posto e alla retrocessione in B. Il tutto nonostante il ritorno in panchina di Delneri, l’autore del “Miracolo Chievo”.

Il ritorno in A e l’ultima retrocessione

Nel 2008, grazie alla guida del mister Giuseppe Iachini e ai gol della bandiera Sergio Pellissier, la squadra torna in Serie A vincendo il campionato cadetto. Il Chievo resta poi nella massima serie per 11 stagioni consecutive, fino all’annata 2018-2019, conclusa all’ultimo posto in classifica.

L’anno successivo viene eliminato in semifinale ai play-off dallo Spezia; mentre nella stagione appena conclusa si piazza all’ottavo posto in classifica e il Venezia lo elimina al turno preliminare dello spareggio per la massima serie. Infine, oggi, l’esclusione dal campionato cadetto.


Tag: ChievoVeronaSerie B