Mihajlovic: “Gasperini ha insultato la mia panchina senza rispetto”

L'allenatore del Bologna ha tuonato contro il tecnico dei bergamaschi: "Non doveva permettersi, altrimenti mi incazzo"

newsby Luca Perillo22 Luglio 2020



Mihajlovic contro Gasperini. È stato questo uno temi più caldi della sfida tra Atalanta e Bologna, terminata poi con la sofferta vittoria dei bergamaschi per 1-0. Nel finale del primo tempo, infatti, gli animi tra i due allenatori si sono scaldati e ne è nato un acceso battibecco verbale. “Non c’è nulla da spiegare o da chiarire: Gasperini mi ha mancato di rispetto, perché se ha qualcosa da dire alla mia panchina non parla con loro, ma con me“, ha tuonato Mihajlovic.

La furia di Mihajlovic e Gasperini

“Che c… parli con loro! Parla con i tuoi, e non rompere il… Parla con i tuoi! Parla con i tuoi e non rompere il …”, sono alcune delle frasi colorite di Mihajlovic, raccolte dai microfoni nel silenzio dello stadio di Bergamo e proferite dal tecnico dei rossoblù, dopo un fallo di gioco al 35′. A quel punto la tensione è salita alle stelle: l’arbitro La Penna è dovuto intervenire, mostrando il cartellino giallo ai due tecnici. Gli animi però non si placano, Mihajlovic è furente: “Buttalo fuori!“, urla al direttore di gara. Quindi scatta l’espulsione per Gasperini che non resiste e scatena la protesta: “Perché a me? Ma cosa fai! Tutta ‘sta caciara qua, non fate altro che far caciara“, grida, prima di lasciare il terreno di gioco.

La tensione post match

Dopo la gara, Sinisa Mihajlovic era ancora furente: “Gasperini non doveva permettersi di insultare, perché altrimenti mi incazzo”, ha sottolineato l’allenatore del Bologna, colpito da Muriel ed uscito così sconfitto dalla trasferta in terra bergamasca.

 


Tag: CalcioGian Piero GasperiniSerie ASinisa Mihajlovic