Euro 2020: cosa hanno detto gli Azzurri campioni d’Europa

Da Bonucci a Mancini, da Florenzi a Donnarumma e Chiellini: tutte le dediche e le dichiarazioni del post partita per festeggiare la vittoria di Euro 2020

article
Roberto Mancini durante la conferenza stampa
newsby Redazione12 Luglio 2021


It’s coming Rome!” Di fronte alla prima telecamera che ha trovato, Leonardo Bonucci ha ironizzato sul motto dei tifosi inglesi. La coppa di Euro 2020 “non torna a casa” dell’Inghilterra, come amano dire Oltremanica (“It’s coming home ndr). Ma a “Rome”: evidente gioco di parole che non rispetterà la grammatica inglese ma rende molto bene l’idea.

L’euforia per la vittoria è dilagata incontenibile tra gli Azzurri. Ecco una rassegna di cosa hanno dichiarato dopo la vittoria degli Europei di ieri sera i calciatori italiani e l’allenatore Roberto Mancini.

Bonucci “scatenato” in conferenza stampa


Bonucci è apparso inarrestabile a Wembley: durante e dopo la partita. Troppa la gioia per essere campione d’Europa. E l’orgoglio di aver segnato il fondamentale gol del pareggio. Il difensore centrale della Nazionale ha cominciato la conferenza stampa stappando una birra per brindare. “Me la sono meritata”, ha scherzato.


Bonucci ha lodato la tenuta psicologica dell’Italia e la qualità della squadra. “Abbiamo fatto solo quello che sapevamo di poter fare”, ha detto. “Qualcosa che resterà nella storia. Tutti gli italiani ci ameranno, è la cosa più bella, abbiamo reso felice un grande popolo”.

Mancini festeggia Euro 2020 a Wembley


Sono passati quasi trent’anni da quando Roberto Mancini perse come calciatore della Sampdoria la finale di Champions League a Wembley contro il Barcellona. Trent’anni dopo la grande delusione, la vittoria di Euro 2020. Ma anche con la nazionale Mancini aveva dei rimpianti. “Ho avuto la fortuna di giocare in una grande squadra nel 1990. Nel 1988 in una grande Under 21, ma non riuscimmo a vincere. Qualcosa la sorte mi doveva”, ha dichiarato in conferenza stampa.

Poco prima ai microfoni di Rai Sport aveva lodato i “suoi” ragazzi. “Siamo stati bravi. Siamo stati bravi. Abbiamo preso il gol subito, siamo andati in difficoltà ma poi abbiamo dominato la partita. I ragazzi sono stati meravigliosi”. In pochi tre anni fa, quando Macini prese la panchina della Nazionale, credevano sarebbe stato possibile. Lui sì, e l’ha dimostrato.

Florenzi dedica Euro 2020 a Vialli

Alessandro Florenzi, esterno dell’Italia, ha dedicato la vittoria di Euro 2020 a Gianluca Vialli. Le parole sull’ex Sampdoria ai microfoni di Rai Sport. “Una persona che ritengo fondamentale per il gruppo è Vialli: un esempio, ogni giorno ci dimostra come si deve vivere e comportarsi in qualsiasi situazione. Voglio dirgli che per noi è speciale, questa vittoria senza di lui sarebbe niente. Mi odierà per questo, ma se lo merita”.

Chiellini e Donnarumma: gli ultimi baluardi

Giorgio Chiellini, autore di una superlativa prestazione in difesa non si è voluto sbilanciare sulla sua presenza ai Mondiali. “È già tanto se riesco a correre domani”, ha scherzato. Arriva Gianluigi Donnarumma e Chiellini aggiunge ridendo: “Chiamiamo tutti i portieri Gigi (si riferisce a Buffon, ndr), così ne troviamo uno ogni vent’anni“.

E proprio Donnarumma è stato premiato come miglior giocatore di Euro 2020. Ha ricordato le qualità dell’Italia, nonostante il gol subito all’inizio. “Poteva ammazzarci ma quelli non siamo noi. Noi siamo quelli che non mollano mai. Quelli che stanno sempre attenti su ogni pallone. Non era facile ma siamo stati spettacolari, grandiosi. Ci meritiamo tutto questo“.


Tag: Alessandro FlorenziEuro 2020Gianluigi DonnarummaGiorgio ChielliniLeonardo BonucciRoberto Mancini