Umberto Smaila, età, carriera, programmi, canzoni, moglie, figli: chi è

Lo showman ormai da qualche anno è un impreditore di successo, grazie ai suoi locali in Italia e all'estero

article
Umberto Smaila a 2Io e Te" - Immagine: Rai
newsby Ilaria Macchi14 Gennaio 2022


Uno showman a tutto tondo, che ha avuto la possibilità di mettersi in mostra in veste di attore, cantante e conduttore e di ottenere apprezzamenti da un pubblico di tutte le età. Umberto Smaila non ha certamente bisogno di presentazioni, come conferma la sua lunga carriera ricca di soddisfazioni. L’artista non ama però stare con le mani in mano e così, pur non comparendo da tempo con un suo programma in Tv, non sta certamente con le mani in mano: ormai da tempo è infatti anche un imprenditore di successo grazie al suo marchio “Smaila’s” che vanta circa 10 locali sparsi in Italia e all’estero. Spesso ha inoltre la possibilità di suonare e cantare dal vivo, soprattutto nelle località di villeggiatura.

Chi è Umberto Smaila: biografia dell’artista

Umberto Smaila è nato a Verona il 26 giugno 1950 e ha avuto da sempre una grande passione per il mondo dello spettacolo. Questo lo ha spinto a fondare negli anni ’70 I Gatti di Vicolo Miracoli, gruppo comico partito da Verona con l’obiettivo di conquistare Roma, di cui facevano parte anche Franco Oppini, Jerry Calà e Nini Salerno. Il nome scelto non era casuale: questo, infatti, trae ispirazione da una strada della città veneta, diventata celebre perché qui avevano sede il dolore e il piacere, ovvero l’ufficio delle tasse e un noto bordello. Il gruppo ha avuto modo di esibirsi in diversi locali di quella che veniva definita la “Milano da bere”, tra cui il Derby, oltre a diventare protagonisti di diversi programmi Rai. Non sono mancati due film di cui sono stati protagonisti, dal titolo “Arrivano i gatti” e “Una vacanza bestiale”.

Nel 1981 Calà decide di lasciare il gruppo per proseguire la sua carriera da solista e recita nel film “I fichissimi”. Oppini e Smaila, invece, sono nel cast de “I miracoloni”. Il 1985 è l’anno dello scioglimento definitivo.

Questo momento non segna la fine della popolarità per i quattro artisti, anzi. Smaila è infatti chiamato a condurre “Colpo Grosso”, trasmissione andata in onda dal 1987 al 1992 e diventata un vero e proprio cult: “È stato nn programma assolutamente di rottura – ha rivelato in un’intervista -. All’epoca non c’era nulla che gli assomigliasse. La trasmissione  aveva dei contenuti abbastanza forti, questo attirava il pubblico. Si scopriva che il programma era appetibile un po’ per tutti, tant’è vero che ricevevamo un sacco di letterine di ragazzine che mandavano dei sisegni alle ragazze cin-cin. Oggi non avrebbe senso. Rimarrà un programma che ha cambiato la televisione. Ha fatto tanta compagnia a milioni di italiani”.

La sua vita privata

In gioventù Smaila si è sposato con Patrizia Frassini, da cui ha avuto due figli, Rudy (spesso compare in Tv in veste di opinionista) e Giorgia.

Nel 2008 si è sposato una seconda volta, con la colombiana Fanny Minati, dieci anni più giovane di lui, da cui ha avuto altri due figli, Greta e Roy.

Grazie a Rudy nell’ottobre 2020 è diventato nonno per la prima volta di Edoardo.