Rossella Infanti, età, carriera, vita privata: chi è l’attrice

L'attrice, classe 1977, ha ereditato la passione per la recitazione dal nonno, che era un produttore, e dal papà Angelo, attore

article
Rossella Infanti a "Oggi è un altro giorno"
newsby Ilaria Macchi13 Gennaio 2022


La passione per il cinema può nascere spesso spontaneamente, soprattutto se si ha la possibilità di frequentare un set sin da bambini, grazie a un parente che lavora nel settore. E’ il caso di Rossella Infanti, il cui nonno materno era Sergio Bonotti, noto produttore cinematografico per la Titanus. Il papà, invece, era Angelo Infanti, attore scomparso nel 2010, che ha ottenuto la popolarità per il ruolo di Manuel Fantoni in “Borotalco”, uno dei film cult di Carlo Verdone.

Diventare attrice è stato quindi per lei quasi naturale e le ha permesso di ottenere soddisfazioni importanti.

Biografia di Rossella Infanti: chi è l’attrice figlia d’arte

Rossella Infanti è nata a Roma il 30 agosto 1977. Da bambina ha avuto la possibilità di frequentare diversi set cinematografici e si è appassionata a questo settore leggendo i copioni del padre, Angelo. L’idea di poter vestire panni diversi dai suoi l’ha sempre affascinata e l’ha spinta così a seguire le orme del genitore. Pensare ai confronti che avrebbero potuto esserci tra loro non l’ha comunque mai spaventata particolarmente.

Nonostante questo, non ha esitato a studiare e ha frequentato corsi di doppiaggio e laboratori teatrali. Poter assumere le sembianze di un personaggio tramite la propria voce è sempre stato per lei davvero elettrizzante.

Arrivare al successo non è comunque stato semplice, ma ha richiesto pazienza e dedizione. Tra le persone a cui è maggiormente legata c’è il cantante Giuseppe Povia, che l’ha voluta nel videoclip della sua canzone “Luca era Gay“. Nel suo curriculum c’è inoltre la partecipazione ai film diretti da Federico Moccia “Scusa ma ti chiamo amore” e “Scusa ma ti voglio sposare”, dove ha avuto la possibilità di recitare al fianco di Raoul Bova e Michela Quattrociocche. Più recentemente è stata nal cast di “Non escludo il ritorno” di Stefano Calvagna (2014) e “Una nobile causa” (2015) di Enrico Briguglio.


Tag: Rossella Infanti