Orietta Berti e i suoi vestiti: ecco chi veste la cantante

La cantante ha suscitato grande curiosità per il suo look in occasione della sua ultima partecipazione al Festival di Sanremo

article
newsby Ilaria Macchi30 Settembre 2021


Orietta Berti e i suoi vestiti suscitano grande curiosità nei fan proprio perché la cantante cerca attraverso i suoi outfit di esprimere la sua personalità e i suoi gusti. L’attenzione da parte del pubblico nei confronti dello stile dell’interprete di “Finché la barca va” è apparsa evidente già in occasione dell’ultima edizione del Festival di Sanremo dove si è presentata in gara con “Quando ti sei innamorato”. Tra i suoi abiti che vengono ricordati ancora oggi a distanza di mesi ce n’è uno in cui apparivano evidenti alcune conchiglie.

Scegliere il look le permette di esprimere al meglio la sua creatività, come accade spesso anche in cucina, una delle sue passioni.

Orietta Berti e i suoi vestiti: lo stile particolare della cantante

Chi è lo stilista di Orietta Berti? Ormai da anni la cantante si affida a Nicolò Cerioni, che ha deciso di proporle di affidarsi a vestiti di marchio GDCS. Si tratta di un brand nato recentemente, solo nel 2015, fondato da Giuliano e Giordano Calza. In un primo momento l’artista non sembrava essere del tutto convinta, ma dopo avere visto alcuni dei loro modelli ha accettato.

“Ho visto dieci loro disegni, erano uno più bello dell’altro – ha detto l’artista ai microfoni di fanpage -. Sono abiti particolari, se li porta Achille Lauro diventano eccentrici, se li porta una donna diventano eleganti”.

All’Ariston l’interprete di “Mille” si è così distinta per i colori appariscenti dei suoi abiti e per lo stile a tratti anticonformista. Tra questi spiccavano così tonalità come il rosso ciliegia, il blu notte, il total gold, il ciclamino e l’oro.

Particolare attenzione è stata rivolta anche alla scelta dei tessuti: “Ci sono tanti particolari da sistemare: aggiustarsi le casacche sulle spalle, controllare che i pantaloni siano a posto – aveva detto lei poco prima della partenza della kermesse canora -. Per questo abbiamo dovuto cambiare i tessuti, taffetà, seta e raso non vanno più bene perché avrebbero fatto troppe pieghe. Per questo abbiamo scelto tessuti più pesanti”.


Tag: Orietta Berti