Matilde Gioli, da Virzì al grande successo di “Doc – Nelle tue mani”

L'attrice milanese ha ottenuto riscontri più che positivi nella fiction con protagonista Luca Argentero: la sua carriera è iniziata però quasi per caso

article
(Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)
newsby Ilaria Macchi30 Gennaio 2021


Matilde Gioli (all’anagrafe Matilde Lojacono) è nata a Milano il 2 settembre 1989 ed è una delle attrici italiane della giovane generazione più apprezzate, reduce dal successo di “Doc – Nelle tue mani”, fiction campione di ascolti con protagonista Luca Argentero (a breve dovrebbero iniziare le riprese della seconda stagione). Il cognome con cui la conosciamo, in realtà, è quello della mamma, mentre il padre è scomparso qualche anno fa. La 31enne ha tre fratelli, a cui è legatissima: “Il mio papà si è ammalato e, in pochissimo tempo, ci ha lasciato. Io non avevo ancora 23 anni. I miei fratelli piccoli lo hanno avuto per così poco: diventare adulti senza un padre è dura. Sento la sua mancanza? Cerco di non soffermarmici troppo, perché mi fa star male– aveva raccontato in un’intervista a Grazia.

Matilde Gioli: una carriera nata quasi per caso

A differenza di altre colleghe, Matilde non sembrava intenzionata a fare l’attrice. La ragazza, infatti, ha conseguito la maturità classica presso il Liceo Beccaria di Milano, per poi laurearsi in Filosofia all’Università Statale. E invece la svolta per lei era davvero dietro l’angolo. La mamma ha trovato a un semaforo un volantino a cui lei inizialmente non aveva prestato grande attenzione: Paolo Virzì stava cercando delle comparse per il suo film “Il capitale umano”, realizzato nel 2013. Lei decide di partecipare quasi per gioco. Mai scelta fu così azzeccata: il regista decide di puntare su di lei per il ruolo di Serena Ossola, figlia del personaggio interpretato da Fabrizio Bentivoglio. La critica la apprezza e le assegna il Premio Guglielmo Biraghi durante i Nastri d’Argento 2014, il Premio Alida Valli del Bari International Film Festival e la candidatura al Ciak d’Oro come Miglior Attrice non Protagonista.

Il film sarà un trampolino di lancio per lei. Dopo essere apparsa in un episodio di “Gomorra – La Serie“, avrà la possibilità di recitare in diversi film. Tra questi, spiccanoSolo per il Weekend”, “Belli di Papà” e “Un Posto Sicuro. La Gioli è nel cast anche della miniserie RaiDi padre in figlia: al suo fianco ci sono Alessio Boni e Cristiana Capotondi.

Recentemente è stata una delle protagoniste di “Doc – Nelle tue mani“, una delle fiction di maggiore successo per la Tv di Stato.

Matilde Gioli
(Photo by Jacopo Raule/Getty Images)

Matilde ha un fidanzato?

Matilde Gioli non ama parlare della sua vita privata, di cui si sa davvero pochissimo. Fino a qualche tempo fa aveva raccontato di essere fidanzata con un ragazzo di nome Matteo, un operatore finanziario, ma di non voler dare ulteriori dettagli su di lui. Ormai da più di un anno, però, quella storia si è conclusa. Almeno ufficialmente l’attrice sarebbe single. Tra i suoi ex c’è anche il collega Francesco Scianna.

Nonostante quella delusione, lei sembra avere le idee chiare sulla persona che vorrebbe avere al suo fianco: Ci deve essere libertà, ho bisogno di una persona che non mi metta le briglie, ma che corra con me, perché è innamorato del mio bisogno di essere lasciata andare. Tanto io, nel mio prato, torno sempre” – aveva raccontato in un’intervista ai microfoni di Grazia.

L’attrice è anche una grandissima tifosa dell’Inter, passione che ha però influito anche sulla sua vita sentimentale: “Delle prime volte a San Siro ricordo l’emozione di vedere lo stadio, certamente il più bello d’Italia, e tutta quella gente raccolta intorno a un’unica professione di fede – ha raccontato in un’intervista a GQ -. La trovavo buffa, ma anche tanto affascinante, rimanevo estasiata ogni volta che arrivavo alla fine della scalinata. E poi il nero e l’azzurro lo trovo un abbinamento di colori elegante e azzeccato. Sono arrivata al punto di chiudere una relazione perché il livello di tensione tra di noi era arrivato al limite, e la fede calcistica è stata una delle cause principali. Devo anche dire che non ho avuto molta fortuna in proposito: praticamente tutti i fidanzati sono stati di fede rossonera o juventina”.


Tag: Matilde Gioli