Covid, quali paesi hanno il vaccino obbligatorio

Il sottosegretario alla Salute Costa non esclude di estendere l'obbligo di vaccinazione alle persone che lavorano a contatto con il pubblico

article
(Unsplash)
newsby Linda Pedraglio19 Novembre 2021


Di fronte alla recrudescenza dei contagi, il sottosegretario alla Salute Andrea Costa non esclude di estendere l’obbligo vaccinale a tutti coloro che lavorano a contatto con il pubblico. “Noi siamo stati i primi a introdurre l’obbligo vaccinale per i sanitari“, esordisce Costa a Rai Radio 1. “Bisogna riflettere se farlo con altre categorie, quella che sono a contatto con il pubblico”, tipo le forze dell’ordine o chi lavora nella grande distribuzione. “Saranno valutazione che dovremmo fare attenzionando i dati, ma dobbiamo guardare al futuro con fiducia e dobbiamo continuare a rispettare le regole“. Così sottosegretario alla Salute Andrea Costa a Rai Radio 1. Ma è davvero possibile estendere l’obbligo vaccinale a nuove categorie? E quali paesi nel mondo lo ha già adottato? 

Vaccino obbligatorio per tutti gli adulti

Alcuni paesi, come l’Indonesia, la Micronesia e il Turkmenistan, e adesso anche l’Austria, hanno introdotto l’obbligo vaccinale per tutti gli adulti.

Austria

Il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg ha annunciato oggi che l’Austria imporrà l’obbligo di vaccinarsi contro il Covid a partire dal prossimo febbraio. Si tratta del primo Paese nell’Unione europea a introdurre il vaccino obbligatorio.

Indonesia

L’Indonesia ha reso obbligatoria la vaccinazione anti-Covid a febbraio. Le autorità hanno avvertito che chiunque rifiuti di farsi vaccinare potrebbe vedersi negare l’assistenza sociale o i servizi governativi.

Micronesia

La Micronesia, una piccola nazione insulare del Pacifico meridionale, ha ordinato a luglio che tutta la popolazione adulta fosse vaccinata contro il Covid-19.

Turkmenistan

Il Turkmenistan ha reso obbligatoria la vaccinazione per tutti i residenti dai 18 anni in su.

Operatori sanitari e lavoratori a contatto con il pubblico

Altri paesi, inclusa l’Italia, hanno reso obbligatoria la vaccinazione o il passaporto vaccinale per alcune categorie.

Canada

A ottobre il Canada ha dichiarato che avrebbe congedato i dipendenti federali non vaccinati. Anche tutti i suoi 338 legislatori dovranno essere completamente vaccinati contro il COVID-19, quando torneranno al lavoro il 22 novembre.

Costa Rica

A settembre la Costa Rica  ha imposto a tutti i lavoratori statali di essere vaccinati.

Egitto

Il governo egiziano ha imposto ai lavoratori del settore pubblico di essere vaccinati o di sottoporsi a un test settimanale per poter lavorare negli edifici governativi dopo il 15 novembre.

Ungheria

L’Ungheria, che in precedenza ha reso obbligatorio il vaccino per gli operatori sanitari, ha dichiarato a ottobre che lo richiederà anche ai dipendenti delle istituzioni statali.

Italia

L’Italia ha reso obbligatorio il Green Pass per tutti i lavoratori nel mese di ottobre. I lavoratori che non sono in grado di dimostrare la vaccinazione, un test negativo o una recente guarigione dall’infezione vengono sospesi senza retribuzione.

Lettonia

Il 4 novembre il governo lettone ha permesso alle aziende di licenziare i lavoratori che si rifiutano di farsi vaccinare o di lavorare a distanza.

Arabia Saudita

A maggio l’Arabia Saudita ha imposto che tutti i lavoratori del settore pubblico e privato vengano vaccinati. Le persone devono anche essere vaccinate per entrare in qualsiasi istituzione governativa, privata o educativa.

Stati Uniti

Il presidente Joe Biden, il 10 settembre, ha ordinato a tutti i lavoratori federali e gli appaltatori di essere vaccinati. Un mandato che prevede che i lavoratori del settore privato vengano vaccinati o testati settimanalmente entrerà in vigore dal 4 gennaio.

Vaccino obbligatorio solo per operatori sanitari

Altri paesi, come Australia, Francia e Gran Bretagna, hanno esteso l’obbligo vaccinale soltanto alle categorie degli operatori sanitari.

Australia

Alla fine di giugno ha reso obbligatoria la vaccinazione per i lavoratori che assistono gli anziani.

Gran Bretagna

In ottobre ha reso obbligatoria la vaccinazione del personale delle case di cura in Inghilterra. Gli operatori sanitari in Inghilterra dovranno essere vaccinati entro il 1 aprile.

Francia

La Francia ha richiesto che tutti gli operatori sanitari e di assistenza domiciliare ricevessero almeno la prima vaccinazione entro il 15 settembre. La misura ha provocato la sospensione di circa 3.000 lavoratori.

Grecia

La Grecia ha reso obbligatorie le vaccinazioni per il personale delle case di cura a luglio e per gli operatori sanitari a settembre.

Nuova Zelanda

A ottobre la Nuova Zelanda ha dichiarato che richiederà la vaccinazione completa di insegnanti e lavoratori nei settori della salute e della disabilità.


Tag: Covid-19ItaliaVaccino Covid