Autunno alle porte: come sopravvivere al cambio di stagione

Dalla tavola alla cura del corpo, ecco qualche consiglio per affrontare al meglio l'arrivo dell'autunno

article
Foto Pixabay | pepperminting
newsby Giulia Martensini21 Settembre 2021


Tra poche ore dovremo dire addio all’estate e prepararci ad accogliere ufficialmente l’autunno. Sebbene si pensi convenzionalmente che il cambio di stagione avvenga il 21 settembre, in realtà l’equinozio di autunno cade il giorno successivo, il 22. Messi da parte vacanze e costumi da bagno, la nuova stagione sancisce il ritorno alla vita di tutti i giorni. Ma non solo. L’aumento dell’umidità, la diminuzione delle temperature e le giornate più corte conducono a un senso diffuso di malessere. E il nostro corpo, sia a livello fisico che psicologico, ne risente. Con la riduzione delle ore di luce, infatti, diminuisce la produzione di serotonina e aumenta quella di melatonina. Questo è il motivo per il quale avvertiamo stanchezza e cali di umore.  Inoltre l’appetito aumenta e si abbassano le difese immunitarie. Per ridurre al minimo questi sintomi e prepararci al cambio di stagione è importante sfruttare le ultime giornate di sole e prendersi cura della propria persona. Al tempo stesso è molto utile mangiare cibi in grado di aumentare la produzione di serotonina e rinforzare le difese immunitarie.

Cosa mangiare in autunno

In questo periodo di passaggio tra l’estate e l’inverno è meglio consumare cibi di stagione. Tra gli alimenti consigliati in autunno troviamo mandarini, arance e kiwi, ricchi di vitamina C, ottimi alleati per rinforzare le difese immunitarie. Mele, pere e kiwi sono anch’essi ricchi di proprietà antiossidanti e ricchi di fibre.
Parlando di verdure autunnali, ci sono diversi vegetali particolarmente adatti a questo periodo. Ad esempio le verdure a foglia verde, come bietole, verza, spinaci alimenti ricchi di vitamine che ci aiutano a difenderci dai malanni di stagione. Non devono mancare anche rape, ravanelli, barbabietola e il radicchio, perfetti per depurare l’organismo. Anche la zucca apporta benefici, grazie alla presenza di betacarotene e di vitamine A, B e C protegge il sistema circolatorio e dona energia all’organismo.

I consigli per sopravvivere al cambio di stagione autunnale

Durante l’autunno è facile notare una maggior caduta dei capelli: per questo è è indispensabile assumere zinco, rame e sali minerali, presenti in noci, anacardi, arachidi, mandorle e cioccolato.

Il cambio di stagione indebolisce anche la flora batterica, che invece, soprattutto in questo periodo dell’anno, deve essere efficiente e in buon equilibrio poiché nell’intestino risiede circa il 70% delle nostre difese immunitarie. Per regolarizzare la flora intestinale è utile consumare alimenti ricchi di probiotici come yogurt, kefir e miso. Spesso il cambio di stagione si accompagna anche a disturbi del sonno: questi non solo abbassano le difese immunitarie ma aumentano i livelli di stress. Per mantenere una buona qualità del sonno e riposare circa 8 ore a notte è importante cenare presto e mangiare leggero, evitando se possibile, di praticare attività fisica intensa nelle ore serali. Con l’arrivo dei primi freddi spesso risulta inevitabile cedere alla pigrizia e diventare più sedentari: per questo è sempre importante svolgere almeno 30 minuti di attività fisica ogni giorno.

 


Tag: autunno