AstraZeneca inizierà a trarre profitto dal vaccino anti-Covid

L’azienda si era impegnata a non trarre profitti dal farmaco durante la fase pandemica. Ora, ha annunciato l’ad Soriot, siamo entrati in una fase endemica tale da giustificare un “seppur modesto” profitto

article
newsby Giulia Martensini12 Novembre 2021


AstraZeneca ha iniziato ad abbandonare la fornitura del suo vaccino senza fini di lucro. La società aveva precedentemente affermato che avrebbe iniziato a guadagnare con il vaccino solo quando il Covid-19 non sarebbe più stato una pandemia.

Il suo amministratore delegato Pascal Soriot ha ora dichiarato che la malattia stava diventando endemica. Di conseguenza, il gigante farmaceutico ha già firmato una serie di accordi a favore di profitto per il prossimo anno e prevede di ricavare un modesto reddito dal vaccino.

Tuttavia, la fornitura per i Paesi più poveri continuerà ad essere senza scopo di lucro. “ La nostra massima priorità era proteggere la salute globale” ha affermato Soriot.

A seguito dell’annuncio le azioni del gigante della droga sono scese di oltre il 4%.

Astrazeneca: “Nessun rimpianto per i profitti mancati”

L’ad di Astrazeneca ha ammesso alla BBC di non avere “assolutamente nessun rimpianto” per non aver realizzato un profitto, a differenza dei concorrenti, nonostante avesse dovuto affrontare critiche politiche in vari Paesi.

Non me ne pento assolutamente“, ha detto Soriot. Siamo orgogliosi come azienda dell’impatto che abbiamo avuto: abbiamo salvato milioni di ricoveri ospedalieri. Il team AstraZeneca continua a fare un lavoro eccezionale“.

Ha detto che i contratti che sono stati firmati sono per il prossimo anno, aggiungendo: “Il virus sta diventando endemico, il che significa che dobbiamo imparare a conviverci“.

Un’affermazione che stona con quanto affermato dall’OMS, secondo cui la pandemia Covid potrebbe protrarsi per tutto il 2022.

Ci saranno prezzi differenziati per i Paesi per assicurarsi che il vaccino sia accessibile, ha affermato Soriot. Entro la fine dell’anno AstraZeneca prevede di fornire 250 milioni di dosi del suo vaccino al programma Covax per i Paesi in via di sviluppo.

Un normale margine di profitto nell’industria farmaceutica è di circa il 20%. Tuttavia Soriot ha affermato che AstraZeneca, che addebita circa $ 5 per iniezione per il vaccino contro il Covid al prezzo di costo, non guadagnerebbe così tanto.

Le critiche all’azienda farmaceutica

Nick Dearden, direttore del gruppo di campagna Global Justice Now ha sollevato forti critiche contro l’azienda.  Affermato che la decisione di AstraZeneca di iniziare a trarre profitto dal vaccino mentre la pandemia di coronavirus continuava “dimostra l’assoluta follia di dare via la scienza finanziata pubblicamente a big pharma“.

Questo momento sarebbe sempre arrivato – ed è esattamente il motivo per cui gli esperti di salute pubblica hanno chiesto una rinuncia alla proprietà intellettuale sui vaccini Covid-19“, ha affermato.

Alla fine di settembre, AstraZeneca ei suoi sub-licenziatari avevano fornito 1,5 miliardi di dosi. La società ha registrato ricavi per i primi nove mesi dell’anno di $ 25,4 miliardi. Tuttavia, ha affermato che i suoi margini di profitto complessivi sono diminuiti, principalmente a causa della fornitura del vaccino contro il Covid-19 al prezzo di costo.

 


Tag: AstraZenecaVaccino Covid