Torino, Lo Russo: “Mascherine obbligatorie all’aperto, Natale periodo critico”

Il primo cittadino ha spiegato che l'ordinanza non ha lo scopo di sanzionare, bensì di prevenire. "Si tratta di una misura sostenibile e necessaria per accelerare il ritorno alla normalità"

newsby Sara Iacomussi1 Dicembre 2021



Nel corso di un’intervista ai nostri microfoni, Stefano Lo Russo, il sindaco di Torino, ha parlato dell’ordinanza con la quale è stato introdotto l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. “Vogliamo tutelare i cittadini in un momento critico, che è quello natalizio. Ci saranno degli assembramenti, la logica è quella di preservare la salute pubblica. Non includiamo tutta la Città ma ci concentriamo sulle zone più a rischio, quindi quella centrale, quelle mercatali e quelle della movida. In più quelle a rischio come i luna park, gli stadi e le fermate del pullman. Il principio non è quello di sanzionare, ma di prevenire. Da questo punto di vista io sono assolutamente convinto che se ci mettiamo tutti un po’ del nostro usciremo prima dalla pandemia. Si tratta di una misura sostenibile e necessaria per accelerare il ritorno alla normalità. Ci saranno controlli da parte delle forze di polizia“, ha spiegato il primo cittadino.

Lo Russo: “Invito tutti a vaccinarsi”

Fortunatamente la situazione è ancora sotto controllo. La nostra rete sanitaria sta reggendo. Questo provvedimento è stato assunto dopo un tavolo avvenuto in prefettura. Obbligatorietà fino all’estate come l’anno scorso? Auspico di no e faccio un appello a tutti: l’unico strumento che abbiamo è vaccinarsi. È l’unica strada per uscire dall’emergenza sanitaria“, ha aggiunto Lo Russo.


Tag: MascherineStefano Lo RussoTorino