Sala: “Bernardo con la pistola? Decideranno i milanesi”

"Chi fa politica vive in una casa con le pareti di vetro", ha dichiarato il sindaco. Bernardo si è giustificato dicendo di avere un "porto d'armi da difesa personale"

article
newsby Antonio Lopopolo26 Luglio 2021



Giuseppe Sala, il sindaco di Milano, ha deciso di non commentare le voci secondo cui Luca Bernardo, il candidato sindaco del centrodestra a Milano, girerebbe con una pistola in ospedale. “Ho promesso ai milanesi di non cercare polemiche. Saranno gli elettori a decidere dove sta la verità. Ho imparato sulla mia pelle che chi fa politica vive in una casa con le pareti di vetro, quindi la trasparenza deve essere totale“.

Bernardo: “Ho un porto d’armi da difesa personale”

Sulla questione è intervenuto anche Bernardo in persona. A margine della presentazione di un progetto di legge per l’istituzione del Garante Regionale per gli anziani, ha dichiarato di avere “un porto d’armi da difesa personale“. “Ciò significa che in tutta Italia, eccezion fatta per le aggregazioni politiche, posso portare l’arma addosso senza avvertire nessuno. È per questo che si chiama ‘porto occulto‘. “Posso, idealmente, portare l’arma anche in ospedale, in corsia, sul metro, in tram, in macchina, ovunque“, ha aggiunto. “In corsia non l’ho mai portata e non la porterò mai. È un titolo che può essere rilasciato solo dalla Prefettura, non dalla Questura. Non è possibile averlo senza una valida motivazione“.

Bernardo ha commentato la richiesta di accesso agli atti avanzata dal Pd al Fatebenefratelli di Milano, per sapere se la direzione dell’ospedale fosse a conoscenza del fatto che il primario del reparto di pediatria portasse un’arma all’interno. “Quelli del Pd ignorano le cose, perché se uno ha un porto d’armi da difesa personale ha la possibilità di portare la pistola ovunque e sempre. Il Fatebenefratelli non deve neanche rispondere perché posso andare ovunque tranne che nelle aggregazioni politiche“, ha ribadito il candidato sindaco.

Green pass, Sala: “Le proteste sono difficili da comprendere”


Parlando delle proteste contro il Green Pass, Sala ha dichiarato di fare fatica a comprenderle. “Da sindaco, parlando con chi in città deve campare del fatto che si possa andare in un luogo chiuso, non trovo ostilità verso questa iniziativa.”


Tag: Giuseppe SalaLuca BernardoMilano