Milano, prima giunta del “Sala bis”: tema centrale i fondi del Pnrr

Il sindaco Sala: "Per noi è importante sapere quando possiamo avere i fondi e quando possono essere pronti i progetti. Ci sia un occhio di riguardo per le grandi città"

newsby Antonio Lopopolo13 Ottobre 2021



Prima riunione di giunta per i dodici assessori della squadra di governo a Milano del sindaco Giuseppe Sala, che è stato riconfermato al primo turno. Al centro della giunta che è durata circa un’ora c’è stato il tema dei fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza dopo la missione a Roma del sindaco. Nella Capitale, Sala si è confrontato sul tema con diversi ministri e con il premier, Mario Draghi. “Ci siamo detti che in questo momento il tema della rapidità è importantissimo“, ha spiegato Sala. “Io ho fatto questo primo giro a Roma ma poi ogni singolo assessore prenderà in mano i rapporti con i ministeri“.

Per noi è importante sapere quando possiamo avere i fondi e quando possono essere pronti i progetti. Sull’edilizia popolare credo che Milano possa essere un buon esempio per dimostrare quello che si può fare, e Draghi l’ho trovato molto convinto della cosa. Non chiedo un trattamento speciale per Milano ma un occhio di riguardo per le grandi città“, ha aggiunto Sala.

Svastica con simbolo Cgil, Sala: “Stiamo sempre molto attenti”


Sala ha poi commentato quanto avvenuto in un deposito dell’Atm, dove i lavoratori hanno trovato questa mattina una svastica con il simbolo della Cgil. “L’antifascismo e l’antinazismo devono essere sempre attivi perché, quando succedono situazioni del genere, se non hai degli anticorpi pronti a dire no non li puoi chiamare in campo. Penso che non sia corretto dire ‘basta con l’antifascismo’, siccome ci sono situazioni del genere bisogna sempre essere molto attenti – ha concluso parlando con i giornalisti al termine della prima giunta del secondo mandato – . Io non credo che vada drammatizzata la situazione ma serve molta attenzione“.

Milano, svastica con il simbolo Cgil nel deposito Atm: “Sciogliere partiti fascisti”


Un attacco alla Cgil nel deposito ATM di San Donato a Milano, dove è stata trovata affissa alla porta di un ufficio un’enorme svastica con al centro il simbolo della Cgil. Il sindacato, nel corso di un presidio all’esterno dello stabilimento parla di “atto gravissimo“, invoca “lo scioglimento dei partiti di estrema destra“, e annuncia una “denuncia penale“.


Tag: Giuseppe SalaMilano