Gualtieri: “Da lunedì al lavoro per donare grande giunta a Roma”

Il candidato sindaco del centrosinistra: "Sarà un voto storico". Lorenzin: "Il voto è fra due visioni diverse di città, l'offerta è più netta"

newsby Davide Di Carlo15 Ottobre 2021



La mia giunta sarà di grandissima qualità e da lunedì mi metterò al lavoro dal primo minuto e in tempi rapidi donerò una grande squadra per una grande città“. Così il candidato sindaco di Roma per il centrosinistra, Roberto Gualtieri, a margine dell’evento in piazza del Popolo per la chiusura della sua campagna elettorale.

Gualtieri e la Roma che ha in mente

Da Gualtieri è anche arrivato un messaggio nei confronti dei suoi tanti sostenitori in vista dei ballottaggi. “Ringrazio tutti coloro che si sono espressi in favore della mia candidatura e che hanno detto che mi voteranno. Mi rivolgo a tutti i romani e le romane – ha affermato –. Andate a votare, perché sarà un voto storico. Noi siamo pronti a governare“.

Ho incontrato tantissime persone che al primo turno non sono andate a votare, ma che lo faranno per il ballottaggio“, ha continuato Gualtieri. Quindi il candidato sindaco del Pd ha detto la sua a proposito dell’attacco alla sede di Michetti: “Ho già espresso la mia solidarietà e la mia fermissima condanna“.

Lorenzin: “Per Gualtieri per sconfiggere astensionismo”


Con Gualtieri, per Roma, ci sarà la prospettiva di una città che mette al centro il merito e tornerà una grande capitale europea. Domenica e lunedì, le persone andranno a votare un sindaco vero“. Così la deputata del Pd, Beatrice Lorenzin, a margine dell’evento in piazza del Popolo per la chiusura della campagna elettorale della Capitale.

Io spero moltissimo che siamo riusciti a convincere chi non è andato a votare al primo turno per sconfiggere l’astensionismo. Questa volta il voto è fra due candidati, quindi l’offerta è più netta. Si sceglierà fra due visioni diverse di Roma. Io spero che tutti votino Roberto Gualtieri“, ha aggiunto Lorenzin.

Il ruolo del M5s nei ballottaggi di Roma


A sostegno di Gualtieri anche l’ex vicesindaco di Roma della sindaca uscente Raggi, Luca Bergamo. “Il rapporto con la giunta Raggi per me è finito sette mesi fa – ha spiegato –. Ed è finita su una diversa visione della città, perché ritenevo che per vincere a Roma bisognasse fare lo stesso ragionamento portato avanti a Napoli. Questa, però, non era l’opinione della sindaca. Sono contento del risultato di domenica scorsa ed ora spero che da lunedì la città potrà avere un sindaco capace“.

Nel M5s ci sono molti che pensano che il movimento si debba portare avanti un’alleanza di centro sinistra. Questo, però non significa accordi. La sconfitta di Raggi dovrebbe far riflettere. La mancanza di ascolto dell’ex sindaca ha prodotto questo risultato mai registrato nella Capitale“, ha aggiunto Bergamo a margine dell’evento in piazza del Popolo per la chiusura della campagna elettorale di Gualtieri.


Tag: Beatrice LorenzinLuca BergamoRoberto GualtieriRoma