Greta Beccaglia, Gelmini: “Uniti per combattere la violenza di genere”

Parlando di quanto successo alla giornalista sportiva, la ministra per gli Affari regionali e le Autonomie ha dichiarato che "Il Parlamento è molto impegnato al momento sulla lotta alla violenza di genere, contro ogni forma di discriminazione"

newsby Redazione29 Novembre 2021



Dobbiamo essere tutti uniti nel combattere questa piaga della nostra società che purtroppo ogni giorno vede la perdita di vite umane e forme di discriminazione, che devono essere assolutamente combattute”. Così il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Mariastella Gelmini, ha commentato a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico di Humanitas University quanto accaduto a Greta Beccaglia, la giornalista sportiva che è stata molestata all’uscita dallo stadio da un tifoso.

Il Parlamento è molto impegnato al momento sulla lotta alla violenza di genere, contro ogni forma di discriminazione. Devo dire che il ministro Bonetti ha presentato di recente un piano antiviolenza – ha aggiunto -. Stiamo lavorando tutti insieme all’interno del governo, abbiamo già anticipato che prossimamente nell’arco di qualche settimana presenteremo una proposta composita con il ministro Cartabia, Lamorgese e Bonetti, quindi su questo fronte non ci sono divisioni politiche né bandiere“.

Greta Beccaglia, Malagò: “Sono cose che feriscono”


Anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha parlato delle molestie subite da Greta Beccaglia.  “Abbiamo avuto l’opportunità di ribadire per l’ennesima volta che non se ne può veramente più. Il comportamento di un singolo non deve essere generalizzato, ma sono cose che feriscono soprattutto a poche ore dalla celebrazione della Giornata contro la violenza sulle donne“, ha dichiarato Malagò a margine dei premi Coni-Ussi.

Juventus, Malagò: “Caso plusvalenze? Attendiamo sviluppi”


Malagò ha commentato anche il caso plusvalenze, che ha visto la Juventus e alcuni suoi esponenti finire nel registro degli indagati. “Ho un’idea chiara. Quando ci sono le procure di mezzo, l’ho scoperto in modo diretto e indiretto, bisogna stare zitti. Le parti interessate hanno fatto un comunicato a tutela dei propri diritti e interessi. Ora attendiamo gli sviluppi“.

 


Tag: Giovanni MalagòGreta BeccagliaJuventusMariastella Gelmini