Covid, Ema: “I vaccini restano lo strumento chiave”

Emer Cooke, la direttrice dell'Agenzia europea per i medicinali, ha dichiarato che il vaccino di Novavax potrebbe essere autorizzato nell'arco di poche settimane"

newsby Giulia Torbidoni30 Novembre 2021



Nel corso di un’audizione al parlamento Ue, Emer Cooke, la direttrice esecutiva dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema), ha parlato dell’andamento della pandemia di Covid-19. “Sappiamo che i virus mutano e siamo pronti. Da febbraio dell’anno scorso abbiamo creato delle line guida per permettere alle aziende di adattare i vaccini se ciò sarà necessario. Al momento non sappiamo ancora se sarà necessario, quindi dobbiamo essere molto cauti“, ha dichiarato la numero uno dell’Ema. “Abbiamo dei piani e lavoriamo con i regolatori internazionali, con l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e con il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) per garantire di essere pronti al peggio anche se continuiamo a sperare per il meglio“, ha aggiunto Cooke.

Cooke (Ema): “Vaccino di Novavax vicino all’autorizzazione”

Devo anche sottolineare che adesso abbiamo molti più strumenti per lottare contro questa pandemia rispetto all’anno scorso. I vaccini restano lo strumento chiave. Ne abbiamo 4 autorizzati e altri 4 in fase di revisione. Il vaccino di Novavax potrebbe essere autorizzato nell’arco di poche settimane. Ho l’impressione che lo sforzo collettivo compiuto in tutta Europa nel garantire lo sviluppo e la valutazione di questi vaccini sia senza precedenti“, ha concluso Cooke, elogiando gli sforzi compiuti finora.


Tag: Emer CookeVaccino Covid