Coronavirus, ministro Boccia: “In arrivo 800 tra medici e infermieri”

"In Lombardia già arrivati 162 volontari, ora completeremo il contingente. Disponibilità totale del Mef", spiega in riferimento alla battaglia contro il Coronavirus

article
newsby Antonio Lopopolo9 Aprile 2020


POLITICA (Milano). L’Italia continua a reagire di fronte all’emergenza Coronavirus, e si mobilita sul fronte medico. Così nel nord Italia, la zona del Paese più falcidiata dall’epidemia, Francesco Boccia ha dato il benvenuto ai rinforzi arrivati in queste ore. Garantendo un ulteriore rilancio.

Coronavirus, il contingente italiano

“In questi giorni in Lombardia sono già arrivati 162 medici volontari e altri ne arriveranno nei prossimi giorni. Presto completeremo il contingente italiano di 300 medici e 500 infermieri. Saranno distribuiti tra Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Liguria, le regioni più colpite dal Coronavirus“, ha spiegato il ministro degli Affari regionali al suo arrivo a Milano.

La disponibilità del Ministero dell’Economia

“Il governo è totalmente a disposizione dei Comuni, così come delle Regioni. Queste realtà sono faccia, braccio e corpo dello Stato sul territorio”, ha aggiunto Boccia. Il ministro ha quindi ribadito che di fronte all’emergenza Coronavirus si ha “la disponibilità totale” del Ministero dell’Economia e delle Finanze: “Tutto quello che lo Stato poteva fare l’ha fatto. E la Lombardia è sempre stata al centro di ogni mossa“.


Tag: Coronavirus