La Maserati approda in Formula E

Il debutto è fissato nel 2023, quando verranno impiegate le nuove monoposto di Formula E, più veloci, efficienti e leggere

article
La Maserati approda in Formula E
newsby Emiliano Ragoni12 Gennaio 2022


Grandi cambiamenti nella casa del Tridente. La Maserati, dopo aver annunciato la gamma di elettriche denominata Folgore, che sarà disponibile a partire dal 2025, annuncia il suo ritorno alle corse, nella Formula E, la competizione a emissioni zero.

Maserati in Formula E, debutto nel 2023

L’approdo in Formula E avverrà nel 2023. La compagnia  debutterà sulla griglia di partenza della Stagione 9 con la nuova monoposto Gen3, più veloce, leggera e potente rispetto a quelle che verranno utilizzate nel campionato che prenderà il via il 28 gennaio.

Davide Grasso, CEO Maserati, ha così commentato: “Siamo estremamente orgogliosi di essere di nuovo protagonisti del mondo delle corse, l’ambiente a cui apparteniamo. Siamo spinti dalla passione e innovativi per natura. Abbiamo una lunga storia di eccellenza a livello mondiale nelle competizioni motoristiche e siamo pronti a portare le nostre prestazioni nel futuro. Nella corsa verso maggiori performance, lusso e innovazione, l’irresistibile serie Folgore rappresenta l’espressione più pura di Maserati. Ecco perché abbiamo deciso di tornare a competere nell’ABB FIA Formula E World Championship, raggiungendo i nostri clienti nei centri urbani più prestigiosi del mondo e portando il Tridente verso il futuro”.

Anche Alejandro Agag, fondatore e Presidente Formula E, ha espresso la sua soddisfazione per la presenza di Maserati in Formula E: “Siamo felici di dare il benvenuto a Maserati nel mondo del motorsport di classe mondiale. L’ABB FIA Formula E World Championship è l’apice delle corse elettriche. Rappresenta l’ambiente perfetto per i marchi automotive più dinamici, innovativi e ad alte prestazioni, il contesto ideale in cui dimostrare le proprie capacità tecnologiche e ambizioni sportive”.

La Maserati approda in Formula E
La Maserati approda in Formula E

Il DNA sportivo del Tridente

La Maserati nasce in pista grazie ai fratelli Maserati, con il debutto nel motorsport che risale a 96 anni fa. La prima auto da corsa a sfoggiare sul cofano il logo del Tridente fu la Tipo 26 guidata da Alfieri Maserati, che prese parte alla Targa Florio nel 1926 e conquistò il primo posto nella classe fino a 1,5 l. Nel 1957, esattamente 31 anni dopo, Juan Manuel Fangio vinse il Campionato del Mondo di F1 proprio a bordo di una Maserati. L’esperienza più recente nelle corse è quella nel Campionato FIA GT, dal 2004 al 2010, dove la MC12 ha vinto 22 gare, compresi tre successi nella 24 Ore di Spa, e conquistato 14 titoli nei campionati costruttori, piloti e team.

Un trampolino di lancio per le Maserati elettriche

La Maserati, che rappresenta l’unico marchio di lusso all’interno di Stellantis, sta effettuando la sua transizione verso la mobilità elettrica, attraverso una piattaforma come la Folgore, che dovrebbe essere in grado di garantire prestazioni sportive. Tutti i nuovi modelli Maserati, tra cui Maserati Grecale, Maserati GranTurismo, Maserati GranCabrio e la super sportiva Maserati MC20, saranno disponibili anche in versioni completamente elettriche.


Tag: Emiliano RagoniFormula EMaseratiNew Mobility