Scoperte statue di epoca romana sotto le rovine di una chiesa inglese

Gli archeologi hanno rinvenuto due statue di epoca romana nei sotterranei di una vecchia chiesa normanna in rovina

article
Foto Pixabay
newsby Linda Pedraglio29 Ottobre 2021


Alcuni archeologi inglesi hanno scoperto due statue di epoca romana tra le rovine di una chiesa medievale abbandonata. La scoperta sensazionale ha avuto luogo lungo il percorso della ferrovia ad alta velocità HS2 che da Londra arriva a Birmingham.

Scoperte statue romane tra le rovine di una chiesa

Le statue, che rappresentano una donna e un bambino, si trovano in un eccezionale stato di conservazione. La scoperta è stata “assolutamente sorprendente“, secondo Rachel Wood, archeologa del sito di Stoke Mandeville, nel Buckinghamshire. “Sono reperti davvero rari nel Regno Unito“, ha detto. “Le statue sono ben conservate e si ha davvero un’impressione delle persone che raffigurano. Guardare letteralmente i volti del passato è un’esperienza unica“, ha aggiunto Rachel Wood.

Rinvenuta anche una brocca di epoca romana

Oltre alle statue, gli archeologi hanno rinvenuto un altro prezioso reperto di epoca romana. Si tratta di una brocca di vetro esagonale completamente intatta e risalente a più di mille anni fa. L’unico oggetto comparabile conosciuto è una nave in mostra al Metropolitan Museum of Art di New York. Le statue sono state portate alla luce presso le rovine di una chiesa normanna, dove da sei mesi lavora un team di archeologi.

Teatro della scoperta è la Saint Mary’s Church

La chiesa di Saint Mary fu costruita nel 1080 e ristrutturata rispettivamente nei secoli XIII, XIV e XVII. Fu abbandonata nel 1880 e demolita nel 1966 dopo che le autorità la dichiararono “pericolante”. Con lo scorrere del tempo, la vegetazione ha avuto il sopravvento, inerpicandosi tra le rovine della chiesa. A maggio, archeologi e ingegneri hanno iniziato a rimuovere la struttura rimanente della chiesa e a scavare nel cimitero in uso per più di 900 anni.

Il tesoro nascosto sotto i villaggi inglesi

Gli esperti ritengono che, prima della costruzione della chiesa normanna, il luogo fosse una sorta di mausoleo romano. Circa 3.000 corpi sono stati rimossi e verranno seppelliti nuovamente in un nuovo sito. L’archeologa ha detto che la scoperta delle statue e della brocca “ci porta a chiederci cos’altro potrebbe essere sepolto sotto le chiese medievali dei villaggi inglesi“. Sarò ora compito di alcuni specialisti esaminare con cura i reperti rinvenuti. “Non vediamo l’ora di sapere cos’altro possono dirci gli specialisti su queste incredibili statue e sulla storia del sito prima della costruzione della chiesa normanna“, ha spiegato l’archeologa.

Non solo statue romane

Più di mille archeologi hanno lavorato in più di 60 siti lungo la rotta HS2 tra Londra e le Midlands occidentali negli ultimi tre anni. Al Saint James’s Garden vicino alla stazione di Euston nel centro di Londra, gli esperti hanno rivenuto più di 50.000 scheletri. Anche a Birmingham ne hanno scoperti più di 6.500 in un cimitero del XVIII secolo. Le statue romane trovate a Stoke Mandeville sono “solo alcuni degli incredibili manufatti scoperti tra Londra e le Midlands occidentali”, ha detto Mike Court, l’archeologo capo di HS2.

 


Tag: Regno UnitoStatue romane