Vaccini, Sala: “Obbligo difficile da attuare, ma possibile stretta per Natale”

Il sindaco di Milano non esclude un'ulteriore stretta per Natale per arginare la quarta ondata di contagi

newsby Redazione23 Novembre 2021



Dopo lo stop imposto nel 2020 dalla pandemia, si è aperta in mattinata nei padiglioni di Rho di Fiera Milano la 78esima edizione di Eicma, l’Esposizione Internazionale delle due ruote. Presenti al taglio del nastro il ministro per lo Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, e il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. “Eicma è un importante segnale. Con Eicma si dà spazio alla passione e all’entusiasmo, ma soprattutto si evidenzia la strategicità del settore delle fiere, che ha bisogno di questi momenti per poter presentare prodotti e innovazione“, ha detto invece il governatore Attilio Fontana. Mentre per il sindaco di Milano, Giuseppe Sala “sarà certamente un’esposizione di grande attualità. Il pubblico previsto sarà il 30% rispetto al 2019, ma è già ottimo. Ormai in questo momento di fiere se ne fanno pochissime, qui con coraggio e prudenza, stiamo ripartendo“.

Sala: “Obbligo vaccinale? Difficile da immaginare”

Sarebbe irrealistico immaginare l’obbligo vaccinale perché tecnicamente è difficile da attuare. Ma credo che una stretta nel periodo natalizio sia possibile“. Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine dell’inaugurazione di Eicma, il Salone Internazionale delle 2 ruote che apre oggi nei padiglioni di FieraMilano a Rho. “Dal mio punto di vista, mi chiedo come si fanno i controlli perché se il tema è l’accesso a determinati luoghi, e qualcuno verifica, va bene. Ma se siamo noi a dover controllare la quantità di gente che sta in giro è un po’ più complesso“, ha aggiunto. “Bisogna mettere insieme la regola e l’applicazione della regola. Però per proteggere questo periodo delicato ovviamente ci sta il privilegio di chi è vaccinato“.

 

 

 

 

 

 


Tag: EicmaGiuseppe SalaVaccino obbligatorio