Nei reparti Covid di Varese solo non vaccinati, chi non lo è per scelta si pente

Dentali, direttore medicina interna: "Noi pensiamo a curarli, capiscono da soli di aver commesso uno sbaglio"

article
newsby Luca Perillo14 Giugno 2021



All’interno dei reparti Covid di Varese si è venuta a creare una situazione particolare. Nell’ultimo periodo tutti i pazienti ricoverati sono stati o degenti di lunga durata o persone che, per scelta personale o per altre motivazioni, non si sono sottoposte al vaccino anti Covid. “Abbiamo avuto anche vari pazienti che hanno scelto di non vaccinarsi e, purtroppo, hanno contratto il Covid. Alcuni di loro hanno avuto un decorso clinico importante“. Lo spiega Francesco Dentali, direttore del dipartimento di medicina interna dell’ospedale di Circolo di Varese.

“Grazie alla campagna vaccinale il numero dei morti nei reparti Covid si è ridotto”

Che diciamo a queste persone? Noi pensiamo a curarle dal Covid. Spesso capiscono da sole di aver commesso un errore e si pentono di non aver fatto il vaccino. Il fatto che ci sia poca consapevolezza in queste persone ci dispiace. Vaccinandosi non si protegge solo se stessi, ma anche l’intera comunità. Purtroppo noi siamo molto sensibili al caso singolo. Nei mesi passati ci eravamo assuefatti a quasi mille morti al giorno“, conclude Dentali, “adesso invece siamo a poche decine, e questo è grazie alla campagna vaccinale. Mi dispiace per le persone che hanno delle complicanze da vaccino, però dobbiamo sempre confrontare i numeri che c’erano in passato con quelli attuali“.


Tag: CoronavirusCovid-19Varese