Dipendenti dei panifici di Roma in piazza: “Contratto fermo dal 2018”

Due sit-in si sono tenuti contemporaneamente nella capitale da parte dei lavoratori del settore per chiedere il rinnovo di un contratto fermo da tre anni

newsby Davide Di Carlo18 Ottobre 2021



Si sono tenute nella Capitale le due manifestazioni organizzate da Fai Cisl, Flai Cgil e Uila per chiedere il rinnovo dei contratti per i lavoratori dei panifici. I sindacati si sono dati appuntamento in due distinti luoghi della Capitale. L’obiettivo è quello di accendere i riflettori su di un settore che è stato fondamentale durante i mesi di lockdown. Ma che da tre anni aspetta ancora il rinnovo del contratto di categoria.

Dipendenti dei panifici: “Da tre anni aspettiamo il contratto”

Sono tre anni che aspettiamo la nuova firma, nel frattempo abbiamo continuato a lavorare durante la pandemia per non far mancare il pane nelle case degli italiani“, sottolineano i presenti in piazza Santi Apostoli. Il contratto dell’associazione è infatti scaduto nel 2018 mentre i dipendenti sono ancora in attesa di un rinnovo.

Un contratto di categoria atteso a lungo ma che risulta ancora più importante al momento attuale. Se da un lato infatti la pandemia ha ridotto il potere d’acquisto, il settore deve fare anche i conti con un rincaro delle materie prime, come il grano.

I lavoratori del settore hanno proclamato lo stato di agitazione per chiedere di aprire un tavolo a Federpanificatori e Fisa-Confesercenti, dove poter discutere del futuro del comparto. “Con questa protesta chiediamo di poter parlare con loro, ma ci deve essere una reale volontà altrimenti è inutile“, rimarcano i lavoratori.

 

 


Tag: manifestazionepanificiRoma