Monza, calci e pugni a bambini: denunciata maestra d’asilo

La maestra di 59 anni picchiava e insultava i bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni: a incastrarla telecamere e microfoni spia

article
newsby Redazione15 Settembre 2021



Una maestra d’asilo di 59 anni di Monza è stata denunciata dai carabinieri e interdetta per un anno dall’esercizio della professione. L’accusa è di aver maltrattato diciassette bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni. Come testimoniano i video e le registrazioni raccolte dai Carabinieri, la maestra d’asilo avrebbe insultato e colpito a calci e pugni i bambini.

Maestra d’asilo incastrata con telecamere spia

Le indagini dei militari brianzoli, a seguito di alcune segnalazioni, hanno documentato le aggressioni fisiche e verbali alle quali la donna ha sottoposto i piccoli, anche grazie a telecamere e microfoni spia. I Carabinieri della Compagnia di Monza hanno avviato le indagini dopo aver ricevuto alcune segnalazioni sui metodi sospetti dell’indagata. Dopo aver installato telecamere e microfoni all’interno della classe, hanno raccolto un quadro indiziario completo dopo due mesi di accertamenti.

Insulti e botte ai bambini, i video delle telecamere

Dalle intercettazioni ambientali è emerso come la maestra, in modo abituale, aggredisse i bambini con calci, schiaffi, trascinamenti di peso, associati a imprecazioni e insulti, come ‘ti stacco la testa’, ‘ti taglio le mani’, ‘oca, beduini’ e altri“. Così si legge in una nota dei Carabinieri, che hanno raccolto il quadro indiziario completo e lo hanno consegnato alla Procura. Il Procuratore ha emesso la misura cautelare dell’interdizione dall’esercizio della professione, notificata alla maestra nei giorni scorsi.

 


Tag: asilomaestra d'asiloMonza