Giornalista molestata, Vezzali: “Siamo indietro su cultura del rispetto”

Il sottosegretario allo sport condanna senza mezze misure il gesto del tifoso nei confronti della giornalista: "Non ci sono parole, soprattutto in un momento in cui si parla di violenza contro le donne. Scuola e sport hanno un ruolo importante nell'educare al rispetto fin da piccoli"

newsby Andrea Corti30 Novembre 2021



Il sottosegretario allo sport Valentina Vezzali è intervenuta a margine della XXI Festa dello Sport della Luiss,per parlare a proposito della vicenda della giornalista Greta Beccaglia. La giornalista di Toscana Tv è stata molestata da un tifoso mentre era in diretta per una trasmissione sportiva dopo Empoli-Fiorentina del 27 novembre.

Non ci sono parole per quello che è successo domenica, soprattutto in un momento particolare in cui stavamo mandando un messaggio contro la violenza nei confronti delle donne. Dobbiamo in primis metterci la faccia. Comprendere che il ruolo delle donne ha un valore all’interno della società e possono avere le stesse capacità degli uomini ha affermato il sottosegretario.

Per quanto riguarda la cultura del rispetto dobbiamo ancora lavorare molto come Paese. Sport e scuola hanno un grandissimo ruolo sociale per educare fin da piccoli bambini e bambine. Per consentire poi di avere cittadini consapevoli da grandi ed evitare che si ripetano situazioni come quella” ha sottolineato Vezzali.

Juventus, Vezzali: “Indagine in corso, aspettiamo”


Il sottosegretario allo sport si è poi soffermata sul discusso caso di plusvalenze per il quale la Juventus è stata iscritta al registro degli indagati e che sta tenendo banco nel settore dello sport.

L’indagine sta facendo il proprio corso, vediamo che succederà. Aspettiamo” ha concluso Valentina Vezzali.

 


Tag: JuventusPlusvalenzeValentina Vezzali