Covid, Regione Lazio e AS Roma insieme per le vaccinazioni

La società giallorossa al fianco delle istituzioni nella lotta alla pandemia. Zingaretti: "Non aspettare che la gente si vaccini, ma convincere gli indecisi"

newsby Fabrizio Rostelli6 Ottobre 2021



La Regione Lazio e l’AS Roma di nuovo insieme nella lotta al Covid. Questa mattina, in piazza Santa Maria Liberatrice, al Testaccio, ha infatti aperto il punto di somministrazione vaccinale mobile della Asl Roma 1. Il camper resterà operativo e a disposizione di tutti i cittadini che vorranno vaccinarsi contro il Covid-19.

Presenti all’apertura dell’iniziativa il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, il direttore della Asl Roma 1, Angelo Tanese e Francesco Pastorella, direttore di Roma Department, il settore dedicato a città e tifosi della società giallorossa.

Vaccino Covid, il commento di Zingaretti

“Noi abbiamo avuto i camper per strada e altre iniziative con l’AS Roma hanno riscosso ottimi risultati in termini di adesione – commenta Zingaretti -. In due giorni abbiamo avuto 150 vaccinati, tutti appartenenti a quella fascia di indecisi, di coloro che finora non ne hanno avuto l’opportunità e di persone che hanno bisogno di essere convinte e coinvolte per vaccinarsi. Ossia tutta quella parte di cittadini che ha bisogno di un atto in più per farlo”.

“Stiamo per raggiungere il 90% dei vaccinati con doppia dose fra gli over 18 – aggiunge il governatore del Lazio -. Non dobbiamo aspettare che la gente si vaccini, ma stimolarla a farlo. Abbiamo anche iniziato la distribuzione dei vaccini antinfluenzali ai medici di medicina generale e a breve inizierà anche questa campagna. Si tratta di un altro passo verso quella libertà a cui tutti stiamo puntando. E nel Lazio ci stiamo riuscendo”, conclude.


Tag: Covid-19Nicola ZingarettiRomaVaccino Covid