Coronavirus, a Milano le Usca si battono contro la “fame d’aria”

Partito il piano di monitoraggio di Ats e medici di base per aiutare i pazienti a casa

article
newsby Redazione2 Aprile 2020


CRONACA (Milano). A Milano hanno iniziato a operare le Usca, le Unità speciali di guardia medica Covid che i medici di base possono mandare a casa dei loro pazienti che presentano sintomi sospetti con il rischio di contagiare i propri familiari, o di aggravarsi. Monitorando temperatura ma anche ossigenazione del sangue e prescrivendo, se necessarie, terapie come l’ossigeno a domicilio l’obiettivo è quello di intercettare in tempo quei malati che il Coronavirus fa precipitare rapidamente da sintomi lievi alla “fame d’aria”. Il turno della dottoressa Laura Boffi, coordinatrice dell’Unità speciale di Bollate.


Tag: Coronavirus