Vaccini, Bonaccini: “Credo che terza dose sia inevitabile”

Il Presidente dell'Emilia-Romagna ha affrontato la questione a margine dell'inaugurazione del nuovo centro di Philip Morris a Crespellano

newsby Redazione26 Ottobre 2021



A margine dell’inaugurazione del nuovo centro di Philip Morris a Crespellano, Stefano Bonaccini, il Governatore della Regione Emilia-Romagna, ha risposto alle domande dei giornalisti. In primo luogo ha parlato della terza dose del vaccino anti-Covid. “Mi affido naturalmente alle parole degli esperti, ma credo che quello della terza dose sia uno step inevitabile. Tra l’altro proprio oggi raggiungeremo quasi il 90% di vaccinati con almeno una dose. Nelle prossime settimane dovremo impegnarci per arrivare al 90% di vaccinati. Le somministrazioni stanno procedendo bene, ma i contagi sono in crescita. L’unico modo per evitare di tornare a chiudere ciò che abbiamo faticosamente riaperto è continuare a vaccinare“, ha dichiarato Bonaccini.

Dopo così tanti decessi, mi chiedo cosa debba ancora succedere per convincere i no vax dell’importanza del vaccino“, ha aggiunto Bonaccini. “Da solo non basta a fermare la circolazione del virus, ma protegge le persone. È per questo che credo che le terze dosi saranno importanti per arrivare all’immunità di gregge“.

Bonaccini e i complimenti ad Alessandra Conti

Bonaccini ha inoltre parlato di Alessandra Conti, facendole i complimenti per il supporto dato a Matteo Lepore nonostante fosse stata sconfitta dallo stesso Lepore nelle primarie di centrosinistra per il ruolo di candidato sindaco di Bologna. “Una volta terminate le primarie ha dato una mano a Lepore. Le va riconosciuto un lavoro serio, che ha poi dato i suoi frutti con l’ottima vittoria a Bologna“, ha commentato Bonaccini.


Tag: Stefano BonacciniVaccino Covid