Autore: Sara Iacomussi

Classe 1992, da ottobre 2018 è la corrispondente da Torino per importanti editori in veste di videogiornalista. Formata al Master in Giornalismo Giorgio Bocca, è professionista dal 2017

“Qui è morto uno dei nostri amici, non sappiamo perché facesse la vita da barbone e tutti noi della zona gli abbiamo sempre dato una mano. Dormiva qua, su questa panchina, da quest’estate. Ieri, tornando da lavoro, abbiamo visto le ambulanze, la polizia e il suo corpo, probabilmente durante la notte è gelato. Tutti noi gli davamo qualcosa, da mangiare, da vestire, purtroppo ce ne sono tanti in questa situazione e ce ne saranno ancora di più”. A parlare è un signore che porta una candela sulla panchina di corso Rosselli, dove ieri mattina è stato trovato il cadavere di…

Read More

Brutta avventura per Federico Masini, un torinese che aveva in programma di vaccinarsi con la terza dose presso l’Hub della Nuvola Lavazza. Una volta giunto sul posto però, l’amara scoperta: l’hub è stato chiuso da oltre due mesi. “Sono arrivato all’hub ma era chiuso da due mesi” Nonostante i diversi messaggi di conferma arrivati sul cellulare, l’ultimo solo il giorno prima, l’hub vaccinale era chiuso già da inizio ottobre. Il torinese ha raccontato così la sua disavventura. “Ricevo il messaggio per l’appuntamento del vaccino all’hub della Lavazza, stamattina sono andato e c’erano solo i dipendenti. Ho detto che dovevo vaccinarmi…

Read More

Una storia a lieto fine, nonostante una premessa che aveva fatto temere il peggio. È accaduto tutto a Torino, dove una donna incinta alla 31esima settimana ha partorito durante un’intervento d’urgenza al cervello. La signora Teresa, protagonista della vicenda, e la sua bambina appena nata stanno bene, e i volti distesi del personale dell’Azienda ospedaliero-universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino dimostrano che, qualche volta, i miracoli accadono per davvero. Torino, partorisce durante operazione al cervello: il racconto dei medici La donna si era recata in ospedale con un forte mal di testa. In seguito ai test effettuati…

Read More

A causa della pandemia di Covid-19, Torino annulla lo spettacolo di luci e suoni di Capodanno. “È in corso un tavolo per la sicurezza sulle nuove disposizioni del decreto Natale, al quale partecipano gli assessori Mimmo Carretta e Gianna Pentenero e abbiamo condiviso le richieste di Questura e Prefettura e valutato di annullare lo spettacolo immaginato per Capodanno”. Lo annuncia il sindaco Stefano Lo Russo in conferenza stampa. “Manterremo il countdown sulla Mole, ma abbiamo annullato il resto – aggiunge il primo cittadino di Torino -. Anche il budget non sarebbe sufficiente per tutte le misure di sicurezza che sarebbero…

Read More

A Torino proseguono i lavori per la rimozione della gru crollata pochi giorni fa in via Genova, causando la morte di tre operai. “Le condizioni del contorno sono molto fluide, l’idea è di fare tutto in sicurezza e per riconsegnare la strada alla Città”, spiega l’ingegnere Federico Passeri, vicedirettore del comando dei Vigili del Fuoco. “Il nostro obiettivo è liberare la via” “Il nostro obiettivo ora è far sì che la via torni a disposizione della cittadinanza visto il traffico della zona. La prima cosa è la sicurezza nostra, poi c’è la parte di mantenimento dello stato dei luoghi e…

Read More

“Filippo non c’è più”. Non si danno pace, e non potrebbe essere altrimenti, i parenti e gli amici di Filippo Falotico, la più giovane fra le tre vittime, sabato scorso, del crollo della gru in via Genova a Torino. La messa in suffragio dell’operaio 20enne si è tenuta nel capoluogo piemontese, in Duomo. A celebrarla l’arcivescovo metropolita di Torino, monsignor Cesare Nosiglia. Presente anche il sindaco di Torino, Lo Russo Una folla commossa ha accompagnato il feretro del giovane all’arrivo in chiesa. Tra i presenti, per rendere omaggio alla memoria della vittima di una vera e propria piaga, quella delle…

Read More

Sono partiti nella mattinata di mercoledì 22 dicembre i sopralluoghi in via Genova, a Torino, dove sabato scorso sono crollate due gru causando la morte degli operai Roberto Peretto, Marco Pozzetti e Filippo Falotico. Presenti, sul luogo dell’accaduto per provare a formulare le prime ipotesi sulla dinamica dell’episodio, i Vigili del Fuoco, i rappresentanti della Procura del capoluogo piemontese e i periti esterni. Crollo gru Torino, i dubbi sull’inclinazione del braccio È ancora molto presto, a detta di chi è intervenuto questa mattina in via Genova, formulare una qualsiasi ipotesi sulle cause dell’accaduto. “È prematuro avere ipotesi – ha dichiarato…

Read More

“Roberto Peretto, Marco Pozzetti, Filippo Falotico: 18 dicembre, via Genova, Torino. Umberto Leone: 14 dicembre, Scalo di Orbassano. Sono i nomi degli ultimi morti sul lavoro nella nostra Città metropolitana, per loro e per tutti i caduti sul luogo di lavoro vi chiedo un minuto di silenzio”. Inizia così, con un minuto di silenzio, il presidio indetto dai sindacati a Torino per ricordare i tre operai morti nel crollo della gru di sabato. Prima, c’è stato un incontro con il Prefetto. “Abbiamo posto in essere di ripristinare il protocollo sicurezza, legalità e trasparenza nel settore dell’edilizia e di costituire una…

Read More

Alla manifestazione nazionale dei No green Pass di Torino si è tenuto un minuto di silenzio. Torce dei cellulari accesi alla mano, per ricordare gli operai morti questa mattina dal crollo di una gru. “Accendiamo tutti i cellulari per dare un messaggio di sostegno a quelle tre persone morte per colpa della gru crollata in via Genova”. In piazza Castello erano qualche migliaia i contrari al certificato verde provenienti da tutta Italia. No Green Pass, il leader di Torino: “Ricordiamo gli operai morti schiacciati dalla gru” “Torino dimostra di resistere e che non molleremo” ha dichiarato Marco Liccione, leader della…

Read More

Con la nuova variante Omicron in circolazione e l’aumento dei contagi nel nostro Paese, il governo ha annunciato la proroga dello Stato di Emergenza fino al 31 marzo 2022. Sulla questione si è espresso anche Albero Cirio, il governatore della regione Piemonte. “Lo Stato di Emergenza non va definito sulla base della sensibilità dei politici ma sulla situazione dei contagi” ha affermato Cirio. ” Sono contrario allo Stato di Emergenza? Credo che non piaccia a nessuno, se potessimo interromperlo domani lo faremmo ma si basa su dati oggettivi, il numero dei contagi sta crescendo” ha sottolineato. Pnrr, Cirio: “Giornata importante,…

Read More