Autore: Luca Servadei

Nato a Bergamo, classe 1990. Cresciuto a pane e sport, ho avuto la fortuna di fare della mia passione una professione. Coordino team editoriali per forniture in outsourcing per grandi editori nazionali su temi di stretta attualità. Sono convinto che "fare il giornalista sia sempre meglio che lavorare".

Undici mesi in naftalina, come quel vecchio cappotto da indossare solo nelle occasioni speciali, per poi, all’improvviso, furoreggiare ovunque: in radio, in televisione, in metropolitana, in coda fuori dal fruttivendolo per comprare mezzo chilo di fichi secchi. E’ questo il destino di Michael Bublé: “la sintesi del Natale, l’apoteosi della festività”, per dirla alla Diego Abatantuono. Per i più, il passaggio da “Mama Tetema” di Maluma, ballato in spiaggia con un cocktail in mano, alle prime note di “It’s Beginning To Look A Lot Like Christmas” è repentino e, per certi versi, traumatico, ma, quando la febbre del Natale inizia…

Read More

“Bello come un gol al 90esimo”. Niente meglio di questo aforisma riassume il giudizio nei confronti di FIFA 22, l’ennesimo, immancabile (e irrinunciabile) capitolo della simulazione calcistica targata EA Sports. Gettiamo subito la maschera: chi vi scrive è un super appassionato del genere, aficionado del gioco sin dai tempi di Fifa ’98, quando tutto era permesso all’interno della leggendaria gabbia di plexiglass. Niente falli, niente rimesse laterali e il gioco che non si interrompeva mai mentre in sottofondo risuonavano, a tutto volume, le note britpop di “Song 2” dei Blur. Ma questa è tutta un’altra storia… FIFA 22, il calcio…

Read More

Una doverosa premessa: se ci tenete alla vostra vita sociale, a mantenere civili i rapporti con i vostri affetti o se non vi sentite psicologicamente pronti a immergervi in un mondo incantato e sconfinato, interamente da esplorare, scoprire e vivere, questo gioco (forse) non fa per voi. Certe cose è meglio metterle in chiaro fin da subito in modo da evitare spiacevoli inconvenienti del tipo: “Amore, mi aiuti con la spesa?”, “Tesoro non posso, sto infilzando un drago sulla vetta del Monte Anthor”. Non abbiamo intenzione di assumerci questa responsabilità… Sì perché The Elder Scrolls V: Skyrim è un gioco…

Read More

LeBron James contro Zlatan Ibrahimovic. No, non stiamo parlando di una fantascientifica sfida interdisciplinare tra uno dei più forti cestisti di tutti i tempi e il fuoriclasse rossonero, ma di un acceso e piccato scambio di vedute in merito alla politica. Ibra contro LeBron: “Basta fare politica” Ad accendere la miccia, come spesso accade, è stato lo svedese che, nel corso di una intervista rilasciata alla Uefa per Discovery+ in Svezia ha criticato l’impegno politico del “Chosen One”, da sempre in prima linea per combattere le ingiustizie sociali, il razzismo e le problematiche elettorali. Il consiglio di Ibra, rivolto anche…

Read More

Il valore dei Bitcoin schizza a un livello record. Il motivo? la decisione di Elon Musk, Ceo e fondatore di Tesla, di investire 1,5 miliardi di dollari nella criptovaluta e di accettarla come strumento di pagamento per i propri prodotti. Una scelta che ha letteralmente fatto impennare il valore dei Bitcoin, scambiati ora a oltre 44mila dollari, in aumento del 10%. E adesso? Anche altre società seguiranno l’esempio di Tesla compiendo un salto strategico verso il Bitcoin o il colosso automobilistico californiano resterà il solo a credere nel suo potenziale? Elon Musk e l’hashtag #bitcoin Che il creatore di Tesla…

Read More

Si avvicina la 71esima edizione del Festival di Sanremo che, inevitabilmente, dovrà essere diversa da tutte le altre. A causa delle disposizioni governative per il contenimento del Covid-19, infatti, il concorso canoro non potrà svolgersi alla presenza di pubblico all’interno del Teatro Ariston. A tal proposito, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha inviato al Comitato Tecnico Scientifico una lettera ricevuta delle associazioni discografiche per chiedere l’applicazione di un protocollo ad hoc per la sicurezza di musicisti e addetti ai lavori. Al momento, però, il Cts non ha ancora fissato una data per discutere della questione. L’orientamento che sembra prevalere…

Read More

Cristiano Ronaldo sarebbe già “stufo” della Juventus. È questa la clamorosa indiscrezione che proviene dalla Francia e che scuote, a pochi giorni dalla conquista del nono scudetto consecutivo, l’universo bianconero. Secondo France Football, CR7 si sentirebbe “intrappolato, prigioniero e solitario, persino frainteso”. Da chi, però, non è dato sapere… Un azzardo, quello di France Football, che certamente potrebbe destabilizzare lo spogliatoio juventino e che rischia di rendere ancora più complesso questo finale di stagione per Maurizio Sarri. La Juventus, infatti, è attesa da un altro tour de force, che inizia subito in salita contro il Lione. Un match da dentro…

Read More

Silvio Berlusconi e Forza Italia all’interno della maggioranza: quello che, solo qualche settimana fa, sembrava un vero e proprio tabù, oggi potrebbe non esserlo più. Ad aprire le porte al Cavaliere è Romano Prodi, l’unico in grado battere alle elezioni politiche il leader azzurro. “Silvio Berlusconi in maggioranza? Per me non è un tabù nessuno, non è certo un tabù, anche perché, come ho già più volte detto, la vecchiaia porta la saggezza ecco…”, la frase pronunciata a “In onda”, il programma di La7 condotto da David Parenzo e Luca Telese. Marcucci: “La penso esattamente come Romano Prodi” Un’apertura del…

Read More

La Corte Costituzionale si è espressa e ha giudicato non illegittima l’esclusione di Autostrade per l’Italia dai lavori di ricostruzione del Ponte sul Polcevera, a Genova, decisa dal governo. La Consulta ha infatti chiarito che “la decisione del legislatore di non affidare ad Autostrade la ricostruzione del Ponte è stata determinata dalla eccezionale gravità della situazione che lo ha indotto, in via precauzionale, a non affidare i lavori alla società incaricata della manutenzione del Ponte stesso”. L’impugnazione davanti al Tar della Liguria In seguito al crollo del Ponte Morandi, avvenuto il 14 agosto del 2018 e che provocò la morte…

Read More

La Catalogna chiude tutto di nuovo. Il nuovo lockdown è stato imposto nella regione di Segrià per un periodo “indefinito” a causa dell’emergenza sanitaria e della nuova diffusione del contagio da coronavirus. Il provvedimento, che è scattato a mezzogiorno di oggi, riguarda circa 209mila persone che vivono in 38 comuni della parte occidentale della Catalogna, la cui città più importante è Leida. “Facciamo un passo indietro per proteggerci. Assumeremo tutti i provvedimenti del caso per fermare il contagio”, ha detto il presidente della Generalitat catalana, Quim Torra. Aumento preoccupante dei contagi Il motivo del nuovo lockdown è legato al numero…

Read More