Autore: Lorenzo Grossi

Classe '89, appassionato sin da piccolo di sport e scrittura. Già da "pischello" scrivevo come collaboratore per alcune testate giornalistiche a cui ho man mano affiancato radio, agenzie di stampa, tv e quotidiani cartacei. Ora è il momento di newsby! Nel carnet anche una breve ma intensa carriera di direttore di gara di calcio a 11.

Giuseppe Conte sembrerebbe essere sempre più vicino a candidarsi per entrare in Parlamento. L’elezione suppletiva riguarda quella in programma il 16 gennaio per il collegio uninominale di Roma 1 della Camera, lasciato vacante da Roberto Gualtieri dopo l’elezione a sindaco di Roma. La proposta al leader del Movimento 5 Stelle è arrivata dal Partito Democratico. Manca l’ufficialità: l’interessato non ha sciolto la riserva, il suo staff sta mantenendo il riserbo. Una sua elezione consoliderebbe l’alleanza tra M5s e Pd Le ragioni per cui l’alleanza M5s-Pd vorrebbe fare eleggere Giuseppe Conte in Parlamento sono tante. Una di queste è che, se…

Read More

Prima della Scala particolare quella di quest’anno. Dopo le porte chiuse di un anno fa esatto per la pandemia di Covid (la “Lucia di Lammermoor” di Donizetti, con la regia di Yannis Kokos, venne sostituita da un particolare spettacolo di musica e danza), il teatro di Milano sarà nuovamente riempito in occasione del “Macbeth” di Giuseppe Verdi. Martedì 7 dicembre, giorno di Sant’Ambrogio, la serata inaugurale della nuova stagione del Teatro alla Scala arriverà in ogni angolo di Milano grazie alle proiezioni in diretta dell’opera in moltissimi luoghi. Da teatri a musei. Fino ad arrivare ad un carcere. Le proiezioni…

Read More

Le future pandemie potrebbero essere “più letali dell’attuale crisi di Covid”. Lo ha affermato Sarah Gilbert, una delle creatrici del vaccino Oxford-AstraZeneca. La professoressa ha spiegato che sono necessari più finanziamenti per la preparazione alla pandemia per evitare che i progressi fatti fino ad oggi vadano perduti. Gilbert ha anche avvertito che i vaccini potrebbero essere “meno efficaci contro la variante Omicron. Le persone dovrebbero essere caute fino a quando non se ne saprà di più”. Per poi aggiungere. “Questa non sarà l’ultima volta che un virus minaccia le nostre vite e i nostri mezzi di sussistenza. La verità è…

Read More

Chissà cosa sarebbe successo se in quella lontana primavera del 1976 Tiziano Terzani non fosse andato proprio da quell’indovino cinese che gli aveva profetizzato il seguente destino: “Attento! Nel 1993 corri un gran rischio di morire. In quell’anno non volare. Non volare mai!”. Se avesse continuato imperterrito a prendere gli aerei, beh, allora questo libro (forse) non sarebbe mai nato. L’essenza della meravigliosa avventura che Terzani compì dal 1° gennaio 1993 fino alla fine del gennaio 1994 riguarda storie avvincenti, raccontate senza mai togliere i piedi da terra. Spostandosi con tutti i mezzi possibili: in treno, in nave, in auto,…

Read More

“Presidente, è pazzesco: dopo tutto quello che ha fatto, io mai avrei immaginato che la storia l’avrebbe rivalutata così in fretta: c’è voluto Renzi per farci venire nostalgia di lei”. Questa fulminante battuta di Crozza rivolta a Berlusconi durante una puntata di Di Martedì del 29 novembre 2016, su La7, racconta in maniera eloquente il clima che una parte di cittadini italiani respirava (e viveva) a pochissimi giorni dal referendum costituzionale che mise la parola ‘fine’ all’esperienza di governo di Matteo Renzi. L’idea di fondo insita nell’elettorato appartenente (soprattutto) al mondo della sinistra era sostanzialmente la seguente: “Renzi ha così…

Read More

Durante la cabina di regia Mario Draghi aveva proposto un “contributo di solidarietà” da destinarsi a un fondo dedicato per fronteggiare il caro delle bollette. Specialmente quella del gas, che secondo molti dovrebbe aumentare fino a raggiungere percentuali pari al 50%. Tuttavia questa norma, che puntava a colpire direttamente le fasce alte di reddito, è salta nell’ultimo Consiglio dei Ministri. Sull’intervento si erano detti a favore Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Liberi e Uguali. Mentre avevano espresso i loro dubbi Lega, Forza Italia e Italia Viva. Il punto che era al centro del dibattito riguardava la cifra sopra la quale…

Read More

Altro capitolo dell’inchiesta sulla Juventus riguardante le plusvalenze: e questa volta è collegato a Cristiano Ronaldo. La Guardia di Finanza è tornata infatti nella sede del club bianconero alla Continassa, a distanza di una settimana, su ordine della Procura di Torino. La nuova perquisizione riguarda i rapporti della società con CR7 e anche la cessione di quest’ultimo al Manchester United. Quello per cui le Fiamme Gialle sono state incaricate è il recupero della documentazione “contabile ed extracontabile”. Quindi anche la presunta “scrittura privata” sui rapporti della società con il campione portoghese. Il documento potrebbe essere rilevante ai fini della correttezza…

Read More

Ancora niente da fare per l’ingresso di Claudio Lotito in Senato. La ‘rivendicazione’ di un seggio a Palazzo Madama da parte del presidente della Lazio per ora prosegue senza alcun esito positivo. Vincenzo Carbone, senatore di Italia Viva (di cui Lotito dovrebbe prendere il posto) che è stato eletto nello stesso seggio in Campania con Forza Italia resta quindi in carica. Decisivo un ordine del giorno proposto da Loredana De Petris (Liberi e Uguali). Congelata la decisione della Giunta delle elezioni e immunità che precedentemente aveva riconosciuto lo scranno a Lotito. Nell’ordine del giorno, che ha avuto 155 sì, 102…

Read More

Manca davvero pochissimo all’uscita del gran finale de “La casa di carta”. La serie tv spagnola ideata da Alex Pina che ha fatto il giro del mondo. I volti e le personalità dei ladri con le maschere di Salvador Dalì sono entrati nel cuore di milioni di telespettatori. Dopo cinque stagioni si chiude il sipario e verrà messo un punto a una storia che è entrata a pieno titolo nei grandi classici della piattaforma di streaming. Ma cosa ci sarà da aspettarsi da “La casa di carta 5”, volume 2? Come era finita la prima parte de “La casa di…

Read More

Cambio ai vertici della Walt Disney Company: Susan Arnold è stata nominata presidente. È la prima donna che assume questo prestigioso incarico e prenderà il posto di Bob Iger. Quest’ultimo ricopriva la carica dal 2000. Dal 2005 al 2020 era stato anche l’amministratore delegato del gruppo, nonché responsabile dell’acquisto da parte di Disney dei marchi Pixar nel 2006, Marvel nel 2009, Lucasfilm nel 2012 e 21st Century Fox nel 2019. Susan Arnold: una lunga carriera aziendale, prima di approdare alla Walt Disney Mercoledì 1° dicembre la Walt Disney Company ha annunciato così la nomina della prima presidente del consiglio d’amministrazione…

Read More